Juve – Napoli; ci siamo, è arrivato il momento della verità.

449

Stasera, alle 18:00, all’Allianz Stadium, sarà di scena la tanto attesa gara tra Juve e Napoli.

Dopo il colpaccio dello scorso anno, i partenopei si apprestano ad affrontare la Juve di Cristiano Ronaldo in un match che si preannuncia infuocato.

Ancelotti, affronterà la Juve, in campionato, dopo 9 anni. Il mister Emiliano, non ha divulgato notizie sulla formazione, e sappiamo che essendo un allenatore che cambia tantissimo, non sarà facile per Allegri, studiare una formazione Anti-Napoli. Sicuri di un posto da titolare sono Koulibaly, Albiol, Insigne e Callejon, ma resta da scoprire il resto della formazione e soprattutto il modulo con cui gli azzurri affronteranno la capolista.

Allegri, dall’altra parte, sembra avere meno dubbi.                                                                   Dybala probabilmente lascerà spazio a Bernardeschi, per il resto dovrebbe scendere in campo la solita formazione per i bianconeri, viste anche le assenze forzate di Khedira e Douglas Costa.

L’anno scorso è stata la sfida scudetto, adesso è prematuro, parlare già di un trofeo cosi prestigioso. Una cosa è certa se lo slogan degli anni passati è sempre stato, “Sarrismo”, contro “Allegrismo” due modi completamente diversi di giocare a confronto, quest’anno, anche se la squadra di Ancelotti non sembra aver perso quel tocco di gioco spettacolare, a livello tattico i due allenatori si somigliano tantissimo.    Ad entrambi piace variare molto i calciatori, cambiare ruolo ad alcuni, cambiare modulo in corso d’opera, gestire l’intera rosa facendo giocare tutti, o quasi, stravolgere tatticamente la partita con cambi tattici ecc. Insomma siamo passati da spettacolarità vs tatticismo a tatticismo vs tatticismo. Sarà interessante capire se vincerà l’esperienza europea di Ancelotti o l’esperienza vincente italiana di Allegri.

Disegnazione Arbitrale. 

Dopo le forti polemiche, che il campionato scorso si porta alle spalle, è un arduo compito dirigere un match così caldo e atteso da entrambe le parti. Dopo, le lamentele per Inter – Juventus, dello scorso anno, Rizzoli, dopo un attenta valutazione, ha deciso di far scendere in campo, Luca Banti di Livorno, che arbitra in Serie A dal 2010 nonché arbitro europeo. Sarà un impresa, riuscire a tenere a bada gli animi delle due squadre che vorranno la vittoria a tutti i costi.

Una delle sfide più emozionanti degli ultimi 5 anni sta per avere inizio. Saranno 90′ minuti infuocati, con entrambe le squadre pronte a battagliare fino all’ultima risorsa di energia, in un clima infernale. Insomma ci aspetta una sfida nella sfida, Napoli contro Juventus, Ancelottismo contro Allegrismo, e che vinca il MIGLIORE.