Il mio Uomo Perfetto – Commedia dalla chiara impronta neomelodica

527

Il lavoro cinematografico diretto da Nilo Sciarrone si rivela sin dai primi minuti un modesto Lungometraggio che purtroppo però, soccombe paurosamente sotto l’ingenuità di sceneggiatura e attori poco convincenti, anche se dotati di grande buona volontà.

La cantante neo-melodica Nancy Coppola alla sua prima esperienza come attrice e protagonista, si ritrova nel cast con la pornostar Malena e l’attrice veronese Eva Grimaldi, naufraghe nella stessa edizione de “L’Isola dei famosi” 2017. Più che una commedia, il film, sembra un lungo e impegnativo videoclip con un montaggio piuttosto discutibile; nel cast c’è anche Nadia Rinaldi, l’attrice romana risulta a tutti gli effetti una “comparsa parlante“, anche per Andrea Roncato non è andata meglio, un’altra comparsa parlante che ha giusto il tempo di farsi apprezzare.

La buona volontà di Nancy Coppola non è bastata, come non sembra essere bastato il buon supporto di Francesco Testi, l’attore veronese ha cercato di fare del suo meglio in una sceneggiatura che purtroppo, in più occasioni non ha messo in evidenza le sue caratteristiche. Appena sufficiente la prova dell’attore Francesco Palmese, la Grimaldi ha dato il suo buon contributo da attrice di un certo livello, convincente la prova del giovane attore Antonio Cestari.

Sinossi: Antonietta lavora in un bar, insieme al suo collega e carissimo amico Mariano, la ragazza è alla ricerca del suo “uomo perfetto” e crede che questo sia Fabio Stralti, ma non sarà tutto così scontato. Film senza pretese, con tante ingenuità e poche novità, anche se di base, l’idea, tutto sommato è “simpatica“.