Il regista premio Oscar Pedro Almodovar sarà onorato dal Festival del Cinema di Venezia con un Leone d’oro alla carriera.

Il sessantanovenne regista spagnolo, sta vivendo un buon anno dopo che il suo “Dolor y Gloria” è stato recentemente uno dei film più importanti in concorso a Cannes, dove è stato ampiamente elogiato.Il protagonista Antonio Banderas, ha vinto il primo premio come migliore attore al Festival di Cannes.  Nel film interpreta Salvador Mallo, un regista ormai in declino,corrispettivo sullo schermo dello stesso regista, che ripercorre nostalgicamente il suo passato.


Pedro Almodóvar nell’accettare la proposta ha dichiarato: “Sono molto emozionato e onorato per il regalo di questo Leone d’oro. Ho bellissimi ricordi della Mostra di Venezia. Il mio debutto internazionale ha avuto luogo lì nel 1983 con L’indiscreto fascino del peccato. Era la prima volta che uno dei miei film viaggiava fuori dalla Spagna. È stato il mio battesimo internazionale ed è stata una meravigliosa esperienza, come lo è stata il mio ritorno con Donne sull’orlo di una crisi di nervi nel 1988. Questo Leone diventerà la mia mascotte, insieme ai due gatti con cui vivo. Grazie dal profondo del cuore per questo premio”.

Il direttore del festival Alberto Barbera ha dichiarato: “Almodóvar non è solo il più grande e influente regista spagnolo dai tempi di Buñuel, è un regista che ci ha offerto i ritratti più sfaccettati, controversi e provocatori della Spagna post-franchista. I temi della trasgressione, del desiderio e dell’identità sono il terreno di scelta per i suoi film, che infonde di umorismo corrosivo e adorna di uno splendore visivo che conferisce una luminosità insolita al campo estetico e alla pop art a cui si riferisce esplicitamente. ”

La carriera di Almodovar è iniziata nel 1980 con “Pepi, Luci, Bom y otras chicas del Monton “, un film no-budget realizzato come uno sforzo di collaborazione con il resto della troupe e cast, tutti inesperti, fatta eccezione per l’attrice per Carmen Maura. Nel 1986 ha fondato la compagnia di produzione El Deseo con suo fratello Agustin. Il loro primo progetto è stato “Law of Desire”. Da allora, hanno prodotto tutti i film di Almodovar e hanno anche prodotto opere di altri registi di spicco, all’inizio della loro carriera come “The Holy Girl” di Lucretia Martel e “The Headless Woman” “. Con Tutto su mia madre (1999) Almodovar ha vinto il suo premio Oscar per il miglior film straniero. Tre anni dopo, Parla con lei gli è valso un Academy Award alla miglior sceneggiatura. La 76a Mostra del Cinema di Venezia si terrà dal 28 agosto al 7 settembre. La scaletta sarà annunciata il 25 luglio.