fbpx
adv-451
<< EUROPA

Dal 1° gennaio 2022, la Francia ha la presidenza del Consiglio dell’UE

| 3 Gennaio 2022 | EUROPA

L’inizio è stato celebrato con edifici emblematici a Parigi e nelle città del paese illuminati con i colori dell’UE, ma il calcio d’inizio della presidenza francese avrà luogo il 6-7 gennaio a Parigi con un incontro con il Collegio dei Commissione europea.

La presidenza francese coincide con le elezioni presidenziali di aprile, quando Macron sarà sfidato dagli avversari di estrema destra Marine Le Pen ed Eric Zemmour. Si teme che la campagna elettorale possa influenzare il modo in cui la Francia svolgerà la presidenza dell’Ue. Per evitare qualsiasi conflitto di interessi, le decisioni più importanti dell’UE potrebbero essere rinviate alla seconda metà della presidenza.

La presidenza francese segue la presidenza slovena e sarà seguita dalle presidenze della Repubblica ceca e della Svezia. Il trio di paesi – Francia, Repubblica Ceca e Svezia – ha redatto un programma di 18 mesi con l’obiettivo di garantire una transizione agevole da una presidenza all’altra, ma ogni paese ha anche specificato le questioni che devono essere affrontate durante la sua presidenza.

adv-537

Mentre il programma del trio è strutturato attorno a quattro priorità tematiche, la Francia ha scelto di presentare il suo programma all’insegna di tre concetti chiave: Recupero (Rilancio), Potere (Potenza) e Appartenenza (Appartenenza).

Il primo concetto ha a che fare con la ripresa economica dopo la crisi del Coronavirus, il secondo con la politica estera e il ruolo globale dell’UE, e il terzo con il senso di appartenenza all’UE e la condivisione dei suoi valori comuni. Il terzo concetto sarà il più difficile da attuare nella pratica alla luce del diffuso euroscetticismo e delle preoccupazioni sullo stato di diritto in alcuni Stati membri.

Durante la presidenza slovena sono stati compiuti progressi in diverse aree politiche – non ultima l’approvazione e l’adozione dei piani nazionali di ripresa e resilienza per 22 Stati membri fino ad oggi – ma ha anche lasciato affari incompiuti per il suo successore. La riunione del Consiglio europeo prima di Natale non ha portato ad alcuna decisione su questioni chiave come la migrazione e l’allargamento.

Sebbene la Presidenza francese abbia promesso che assicurerà una decisa promozione del multilinguismo sia nei lavori del Consiglio che durante le riunioni organizzate in Francia, il suo programma era al momento della stampa disponibile solo in francese. Il documento di 75 pagine copre tutte le aree politiche rilevanti nell’agenda dell’UE, ma i dettagli e gli impegni sono stati in gran parte omessi.

Il primo tema del programma, la lotta al COVID-19, è anche il più incerto e critico. Una quinta ondata sta colpendo l’UE e gli Stati membri stanno adottando diverse misure per frenare la diffusione della variante Omicron. La presidenza francese continuerà la politica di coordinamento dell’UE e la promozione del più alto livello possibile di vaccinazione.

Sui diritti umani, la presidenza dichiara che co-organizza, con la Commissione europea, il primo Forum umanitario europeo volto a mobilitare la comunità internazionale per migliorare l’attuazione del diritto umanitario internazionale. Resta da vedere se tale forum avrà un impatto sulla politica estera dell’UE o sulle relazioni commerciali della Francia con le principali economie mondiali.

Per quanto riguarda il processo di allargamento, la presidenza francese assicura che assicurerà il proseguimento dei negoziati con i paesi candidati ma il vertice sui Balcani occidentali si svolgerà solo verso la fine del giugno 2022.

È più concreto quando delinea la sua posizione sulla “costruzione di un capitalismo responsabile e sostenibile” con una tassazione equa e lotta all’evasione fiscale come proposto dalla Commissione prima di Natale. Condurrà inoltre i negoziati con il Parlamento europeo su una nuova direttiva su salari minimi adeguati al fine di garantire condizioni di lavoro eque nell’UE.

TAG: Consiglio dell'UE, Francia, presidenza
adv-309
Articoli Correlati