fbpx
adv-358
<< POLITICA

Governo Draghi-Sindacati: nessuna decisione sulla previdenziale e sul Fisco

| 17 Novembre 2021 | POLITICA

Pensioni e Fisco: è stato un incontro “positivo” quello che si è tenuto ieri a Palazzo Chigi tra governo e sindacati, nonostante non sia stata presa nessuna decisione strutturale. Quello che si sa, dicono fonti di governo, è che per le pensioni “mancano risorse per una riforma strutturale” da inserire nella legge di Bilancio, per superare da subito la legge Fornero.

Esprime comunque la sua soddisfazione Luigi Sbarra, il segretario generale della Cisl, che ha partecipato alla riunione con Maurizio Landini e Pierpaolo Bombardieri, segretari generali di Cgil e Uil, e con il premier Mario Draghi, il ministro per la Pubblica Amministrazione Renato Brunetta e il ministro del Lavoro Andrea Orlando.

Fonti di governo fanno sapere che l’esecutivo è disponibile ad aprire una discussione con incontri che verranno fissati “a breve, già a partire da dicembre”. Un passo in avanti, secondo Sbarra, che ha sottolineato però che prima di esprimersi i sindacati aspetteranno “di registrare i contenuti” delle future decisioni.

Il percorso verso una complessiva revisione della legge Fornero “verrà discusso nei prossimi giorni anche in Consiglio dei ministri”, ha detto il segretario della Cgil Maurizio Landini al termine del vertice. Per i sindacati, ha sottolineato, i punti fermi dovranno essere “flessibilità in uscita, pensione di garanzia per i giovani, ragionare sui sistemi di calcolo in base alla gravosità dei lavori”. Per Landini le prime modifiche da inserire in legge di Bilancio dovranno riguardare “donne, giovani e lavoratori precoci”, su cui lavorare già dalla prossima settimana, per arrivare a una conclusione entro dicembre.

Anche sul tema del Fisco, niente di deciso, se non che “nei prossimi giorni partirà un tavolo al ministero dell’Economia per definire le modalità di ripartizione degli 8 miliardi contenuti in legge di Bilancio sul fisco”, ha detto Luigi Sbarra. “Per noi queste risorse vanno destinate interamente a ridurre il peso della tassazione sui lavoratori e i pensionati”, ha detto il segretario generale della Cisl.

Durante il vertice, il segretario della Uil Pierpaolo Bombardieri, ha riferito lui stesso, ha chiesto al premier garanzie sulla riforma delle pensioni: “Visto che il confronto sulle pensioni parte a dicembre ho domandato a Draghi se terminerà in tempi brevi o se l’orizzonte è il Def atteso tra fine marzo e inizio aprile e lui ha confermato che quello è il tempo previsto”. Bombardieri ha poi chiesto al premier se sarà ancora lui il loro interlocutore il prossimo anno. “Ha risposto sì, lo farete come me”, ha detto il sindacalista.

TAG: Fisco, Governo Draghi, Palazzo Chigi, pensioni, sindacati
adv-948
Articoli Correlati
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com