adv-838
<< POLITICA

Il M5S ritenta con Giuseppe Conte. Convocato per domenica un vertice dei big

| 27 Febbraio 2021 | POLITICA

L’incontro dovrebbe tenersi il 28 febbraio a Marina di Bibbona, a casa del comico. Secondo quanto si apprende, dovrebbero esserci da Luigi Di Maio a Roberto Fico fino a Davide Casaleggio e allo stesso Giuseppe Conte. L’ex premier potrebbe avviare la rifondazione, ma con le regole attuali non può guidare il Movimento.

A Marina di Bibbona, casa di Beppe Grillo, domenica 28 febbraio si riunisce lo stato maggiore del Movimento 5 Stelle. Secondo quanto si apprende, all’appuntamento dovrebbero confluire i “big”: da Luigi Di Maio a Roberto Fico fino a Davide Casaleggio e a Giuseppe Conte. Ma, al di la di come finirà il vertice, è proprio dall’ex premier che potrebbe passare la rifondazione. Ed è Luigi Di Maio, in primis, a “chiamare” l’avvocato del popolo per rilanciare i pentastellati.

Ci sono comunque diversi ostacoli da superare. Conte, infatti, non è ancora iscritto al Movimento e non può quindi partecipare alla corsa per il Comitato a 5 (occorre essere iscritti da almeno 6 mesi). Ma rimandare il voto sulla nuova leadership è difficile, anche perché prolungherebbe la reggenza di Vito Crimi. Più probabile che il voto sulla “segreteria” si tenga e che sia il nuovo organo a eleggere un primus inter pares o a cambiare lo Statuto prevedendo una nuova figura, per la quale a quel punto l’elezione di Conte dovrebbe avvenire con numeri schiaccianti.

adv-401

Nel frattempo è Di Maio a tracciare la strada per un Movimento moderato, europeista, atlantista e centrista. L’alleanza con Pd e Leu, per il titolare della Farnesina, resta una prospettiva. Ma nel Movimento “governista” non si nasconde una qualche preoccupazione per le vicende interne al Pd legate alla segreteria di Nicola Zingaretti. Ma la chiamata a Conte rimane: “Metta la parola fine alle nostre ambiguità e ai nostri bizantinismi”, sottolinea Di Maio.

TAG: Beppe Grillo, davide casaleggio, Luigi Di Maio, M5S
adv-418
Articoli Correlati