adv-354
<< POLITICA

Governo, Renzi come Trump. Gli manca solo la brutale violenza dei suoi

| 8 Gennaio 2021 | POLITICA

Governo, Renzi sfida ancora il premier sul Mes: “Se Conte vuole le elezioni avrà un futuro da professore”

E’ un botta e risposta continuo, ormai, quello tra il premier e il piccolo fiorentino. Quest’ultimo, pur di riscquistare il potere, è pronto a tutto, tanto da somigliare, nelle maniere “non politiche” al presidente uscente americano. Fortuna che finora siano mancati morti e feriti, ma è stato un miracolo.
“C’è una riforma che non costerebbe niente. Meglio: non costerebbe in soldi. Il prezzo da pagare sarebbe la rottura di quel patto sventurato che lega da decenni una classe politica per sua stessa ammissione sempre più mediocre e una struttura burocratica resa sempre più forte, fino all’arroganza, proprio dalla inferiorità del ceto dirigente. Via via diventato schiavo degli alti funzionari, gli unici capaci dentro questo meccanismo infernale di scrivere una legge, di infilarla nel groviglio legislativo esistente e poi di interpretarla”. Scriveva Gianantonio Stella in un editoriale pubblicato dal Corriere della Sera il 17 maggio 2013.

Sono passati oltre sette anni da allora, ma poco è cambiato, per non dire nulla e ci ritroviamo ad assistere a scene invereconde  di politicanti che si arrampicano sugli specchi per qualche poltrona e ad ascoltare frasi degne dei peggiori guerrafondai che dalla mediocre burocrazia hanno solo da imparare.

Il Renzi di questi giorni non ha niente da invidiare, oltre che ad un Trump che non ne vuol sapere di lasciare la poltrona di presidente, anche a Di Maio e Di Battista, ai “bei” tempi in cui hanno promosso i giornalisti a “puttane, pennivendoli, infimi sciacalli”. Li supera forse, il piccolo fiorentino, quanto ad arroganza e mancanza di diplomazia.
La soluzione sarebbe il buonsenso e la cultura. Peccato che del buonsenso Renzi non ne abbia neanche un vago ricordo. Quanto alla cultura, non possiamo non tener conto del fatto che l’Italia sia seconda in Europa per analfabeti, penultima nella classifica dei laureati, con basso indice di lettura di libri e giornali.

adv-441

Nonostante la laurea del piccolo fiorentino e le sue continue letture politiche, crediamo sia necessario assolutamente trovare un’altra strada. D’alta parte “il potere logora chi non ce l’ha”… Non era decisamente una persona “per bene”, Andreotti, ma aveva una grande mente.

“L’uomo superiore è calmo senza essere arrogante; l’uomo dappoco è arrogante senza essere calmo.”
(Confucio)

TAG: Andreotti, Confucio, Conte, Danila S. Santagata, Danila Santagata, di battista, Di Maio, Gianantonio Stella, governo, Renzi, Trump
adv-716
Articoli Correlati