adv-877
<< LIBRI

‘Incisioni rupestri dell’Alto Lario’ di Roberto Basilico e Giovanni Beltramelli Edizioni BAR Pubblishing, Oxford- 2019

| 25 Novembre 2020 | LIBRI

Nel territorio dell’alto Lario, zona settentrionale del lago di Como, vi è una diffusa e importante presenza di incisioni rupestri schematiche e figurative. I lavori di indagine si sono svolti dagli anni ‘80 con operazioni di ricerca sul territorio, documentazione grafica e fotografica, raccolta ed elaborazione dei dati. Il metodo seguito è stato finalizzato alla creazione di uno strumento di schedature fruibile e utilizzabile a più livelli.

Il lavoro presentato si articola in tre parti. La prima è un inquadramento dell’area con contributi sulla geologia, il territorio, la storia e la toponomastica. La seconda parte analizza il fenomeno delle incisioni rupestri in funzione delle teorie più significative e dei contributi apportati dalle principali discipline scientifiche coinvolte nello studio di questo fenomeno. Vengono poi presentate le linee guida utilizzate nello studio affrontato e le varie teorie interpretative espresse dagli studiosi, nonché gli elementi riscontrati sul territorio. La terza parte del lavoro mostra le schede di studio e l’elaborazione dei dati raccolti.

Roberto Basilico, speleologo, architetto e Presidente della Federazione Nazionale Cavità Artificiali, ha condotto come studioso indipendente e a livello professionale campagne di ricerca, studio e divulgazione, delle opere ipogee. Nella F.N.C.A. si occupa di rilievi e dello sviluppo di metodologie di indagine e sistemi analitici per lo studio del sottosuolo. In campo speleologico è stato membro del soccorso alpino e speleologico.

adv-127

Giovanni Beltramelli, studioso indipendente che da oltre quarant’anni si occupa di incisioni rupestri, possiede una profonda conoscenza del territorio montano dell’alto Lario. Ha collaborato con le più importanti istituzioni ed enti territoriali che studiano il fenomeno delle incisioni rupestri; tra esse si cita il Centro Camuno di studi preistorici e la Società Archeologica Comense.

Libro estremamente interessante! Completo, ricco di immagini, mappe, schemi, con descrizioni così dettagliate che quasi ti catapultano indietro nel tempo. In quest’opera nulla è lasciato al caso. Notevole l’uso di un linguaggio, sicuramente ricco di terminologie tecniche, ma esposto in maniera fruibile per qualunque lettore.

Insomma, un viaggio nel tempo, di quasi 400 pagine, che fa sosta nel territorio italiano dell’alto Lario, dove la Storia e i misteri del passato si incrociano e collegano civiltà e Paesi anche molto lontani dall’Italia. Monti, laghi, rocce incise e scavate, percorsi ripidi, ritrovamenti preistorici… tutto ad incorniciare una parte d’Italia che quasi non pare appartenerle tanto sembra così surreale, in un periodo dove la magia si interpone e si sostituisce alla realtà e dove la presenza dell’uomo del passato si percepisce in ogni dove.

Qui emerge con forza la cura dei particolari che solo chi conosce e vive la montagna, come Giovanni Beltramelli, può comprendere appieno. Ne arricchisce e completa ogni parte l’esperienza di Roberto Basilico, architetto nella vita e speleologo per passione nonché Presidente della Federazione Nazionale Cavità Artificiali.

Da sottolineare come l’opera in sé sia un ottimo supporto per i docenti di Storia, di qualsiasi ordine di scuola, che possono trovare innumerevoli spunti per le lezioni nonché una quantità sostanziosa di materiale iconografico. Un libro che non dovrebbe mancare agli appassionati di Storia, in particolare di incisioni rupestri.

TAG: Como, libri, Lombardia, territori
adv-753
Articoli Correlati