Prescrizione, Vitali (Fi): “Bonafede deve chiedere scusa”

Vitali (Fi): "Relazione superficiale, autoreferenziale, lacunosa e omissiva"

146
Senatore Vitali

“La relazione del Ministro Bonafede è vacua, superficiale, autoreferenziale, lacunosa ed omissiva sulla drammatica situazione in cui versa la giustizia italiana” è quanto appena dichiarato dal Sen. Luigi Vitali, dall’aula del Senato in risposta alla relazione in questi minuti enunciata del Ministro della Giustizia Bonafede sull’amministrazione della giustizia.

Lo ha detto il senatore di Forza Italia, Luigi Vitali, nel corso del dibattito sula relazione del Guardasigilli in Senato. “Mancano le scuse del Ministro Bonafede a tutte le persone coinvolte. Aspettiamo le scuse alle vittime di malagiustizia per aver detto che non ci sono innocenti in carcere. Le scuse agli avvocati per avergli dato degli ‘azzeccagarbugli’ mentre è grazie al loro costante e puntuale lavoro che si regge l’intero sistema. Scusa ai magistrati – ha proseguito il parlamentare di Fi – considerati dal Ministro pentastellato ‘fannulloni’. Soprattutto esigiamo le scuse nei confronti dei cittadini italiani per non essere stato all’altezza del suo incarico”.

“L’assunzione di 2903 amministrativi nel triennio 2019/2021 infine è una goccia nell’oceano. L’edilizia giudiziaria viaggia a rilento: il caso Bari è sintomatico” ha continuato il parlamentare. Insufficiente anche la parte che riguarda il sistema penitenziario. Ci troviamo di fronte 60300 detenuti a fronte di una capienza di 50000 posti. Carenza del personale della polizia penitenziaria, giornalmente aggredito negli istituti. Critica anche la condizione dei mezzi fatiscenti in dotazione alla Polizia penitenziaria come rischio proprio e dei detenuti trasportati”, ha concluso Vitali.