Clima: ‘sciopero globale’ iniziato, migliaia in piazza

82
Inspired by Swedish teenager Greta Thunberg and organised by Youth Strike 4 Climate, British eco-aware school and college-age pupils protest about Climate Change outside Downing Street in Whitehall during their walkout from classes, on 15th February 2019, in Westminster, London England. (Photo by Richard Baker / In Pictures via Getty Images)

Migliaia di studenti sono scesi in strada in Australia, Thailandia, Indonesia ed India, dando inizio allo ‘sciopero globale’, in vista del summit Onu sul clima, in programma da lunedì a New York.

Lo riferiscono i media internazionali

“Foto incredibili dalla manifestazione in Australia per il #climatestrike. E’ ancora notte a New York, quindi per favore condividete quante più foto potete dei cortei che si muovono dall’Asia all’Europa e l’Africa”: così Greta Thunberg su twitter.

L’attivista svedese guiderà le manifestazioni previste oggi proprio a New York. In Australia i cortei stanno radunando quasi 300.000 persone secondo gli organizzatori del School Strike 4 Climate: la stima riguarda solo 7 città sulle 110 nelle quali sono in corso le manifestazioni.

Manifestazioni e cortei sono in programma a breve in GiapponeFilippine e Birmania: saranno 150 i Paesi coinvolti in tutto il mondo. Il clou è previsto proprio a New York, dove Greta Thunberg guiderà le manifestazioni: a oltre un milione di studenti è stata garantita la ‘giustificazione’ dalle autorità, potranno saltare scuola senza penalizzazioni.

“Si tratta di un movimento epocale, da appoggiare con entusiasmo: perché ha come centro la vita, la stessa possibilità di futuro”. Commenta su Twitter il presidente del Parlamento europeo David Sassoli.

Diversi eventi sono programmati oggi  anche in Turchia per lo ‘sciopero globale’ in vista del summit Onu sul clima, in programma da lunedì a New York. Molti studenti a partire dalle scuole elementari manifesteranno il loro sostegno all’iniziativa con cortei e sit-in. L’appuntamento principale è a Istanbul, nel quartiere di Kadikoy sulla sponda asiatica, dove si svolgerà dal pomeriggio un festival con workshop e seminari di sensibilizzazione sui temi ambientali, seguiti da concerti di diverse popolari band locali. Un maxi murales raffigurante la giovane attivista svedese Greta Thunberg è stato inoltre dipinto sulla facciata di un palazzo di cinque piani nel quartiere. Eventi analoghi si svolgeranno anche a Smirne, sulla costa egea, e nella città nordoccidentale di Bursa. Altri appuntamenti per promuovere la mobilità sostenibile sono previsti nei prossimi giorni ancora a Istanbul.