Esplosione nel palazzo del Comune a Rocca di Papa: nove feriti tra cui sindaco e diversi bambini

310

Rocca di Papa, 10 giugno 2019 – Prima un boato, poi un’esplosione e il crollo della facciata del municipio di Rocca di Papa. Paura e feriti nella zona dei Castelli Romani non lontano dalla capitale

Nove le persone rimaste ferite nella deflagrazione, tra loro anche tre bambini e il sindaco Emanuele Crestini​. I piccoli si trovavano alla scuola d’infanzia che confina con i locali in cui è avvenuto lo scoppio, e sarebbero stati investiti da schegge di vetro e calcinacci.

Una bambina di 5 anni è in gravi condizioni ed è stata ricoverata in prognosi riservata al Bambino Gesù con un severo trauma facciale e cranico. In gravi condizioni anche un uomo di 68 anni, che ha riportato ustioni su tutto il volto, preoccupanti le condizioni del primo cittadino.

Il botto ha provocato ingenti danni anche al palazzo dove è crollata in strada una parte della facciata. Sul posto le squadre di soccorso dei vigili del fuoco e diverse ambulanze. L’intera zona è stata evacuata. “Dai primi rilevamenti  spiega in una nota un portavoce dell’Italgas  è stato possibile accertare che la dispersione di gas, da cui ha avuto origine l’esplosione, è stata provocata dal danneggiamento di una tubazione da parte di un’azienda terza, estranea a Italgas, che stava effettuando rilevazioni sul sottosuolo davanti al Municipio”.

Sono state attivate le squadre Usar, gli specialisti per la ricerca tra le macerie. Intanto è chiusa la Strada regionale 218 di Rocca di Papa, all’altezza di Rocca di Papa, per consentire l’accesso ai mezzi di soccorso, Astral Infomobilità consiglia di prestare attenzione e rende noto che “le deviazioni al traffico sono segnalate sul posto a partire dalla via dei Laghi”.

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, sta seguendo la situazione dell’esplosione nella sede del Comune a Rocca di Papa ed è in collegamento con chi sta coordinando i soccorsi.