E’ nato in Italia, prima volta al mondo, il Certificato di Reputazione in rete

L’attrice Guenda Goria con il suo “Certificato di Reputazione in rete”

304

Tutte le Buone Crociate partono da Milano!

E solo da Milano, patria delle più sofisticate tecnologie, è partita loperazione per certificare la reputazione di ognuno di noi in rete o, per il grande pubblico, in internet.

Infatti accedendo a www.reputazioneinrete.eu si può misurare la propria reputazione in rete e capire meglio come usiamo la rete a nostro vantaggio e con quali risultati di visibilità. Si  può anche, in modo intelligente, contrastare etutelarsi dalle fake news, utilizzando appunto la dichiarazione di reputazione.

E quindi il tema che affronta  www.reputazioneinrete.eu è: come ci giudicano gli altri? Cosa dice di noi la rete? Come è la nostra reputazione sul web? Tutte queste domande sono allordine del giorno per ciascuno di noi, soprattutto quando cerchiamo un lavoro, chiediamo un prestito in banca o semplicemente dobbiamo presentarci a possibili clienti e istituzioni con le quali dobbiamo instaurare un rapporto od una semplice conoscenza.

Per questo motivo, superato il web 2.0, è diventato fondamentale controllare costantemente la propria reputazione online. Se inviamo un curriculum, se chiediamo un finanziamento, possiamo star certi che il nostro interlocutore farà una ricerca sul web per capire cosa si dice di noi, che cosa abbiamo fatto in passato, quali sono le nostre attitudini e, cosa ancora più importante, conoscere eventuali informazioni che potrebbero precludere la finalizzazione della nostra richiesta.

Ed è chiaro che una ricerca effettuata da persona non specializzata, fatta in fretta ed in modo superficiale può essere preclusiva a qualsiasi tipo di rapporto sia di lavoro che di altra natura.

Da qui la proposta da parte della Istudi, società che opera dal 1974, di controllare la reputazione online e di rilasciare un Certificato di Reputazione in retenel quale si attesta, in linea generale, come veniamo giudicationline.

Il certificato può essere uno strumento molto valido per società interinali, uffici del personale, istituti bancari, società finanziarie, studi legali, persone in cerca di lavoro e che inviano curricula perché agevolano chi deve assumerli evitando che la ricerca venga effettuata da personale poco preparato a tale compito.

Peraltro linvestimento ha il costo di una pizza e un caffè!