Roger Federer Miami Open 2019: i quarti di finale e i progetti futuri

Roger Federer ha commentato la vittoria contro Daniil Medvedev: Ha parlato del suo amore per i Masters, del record di Jimmy Connors e della Hopman Cup.

525
roger federer miami open 2019

Roger Federer è passato ai quarti di finale del Miami Open. Ha sconfitto il russo Daniil Medvedev in soli due set, il primo durato 28 minuti, e ottenuto la vittoria con 6-4, 6-2.

Roger Federer Miami Open 2019

Il 20 volte campione del Grande Slam affronterà Kevin Anderson nei quarti di finale questa sera (alle 24:00, ora italiana).

Parlando con ESPN dopo la vittoria di mercoledì, ha detto che preferisce giocare nei tornei Masters rispetto ai Grand Slams. “Quello che mi piace dei miei 100 titoli vinti è che dimostrano che non ho giocato solo gli slam“, ha detto. “Tante persone parlano degli slam, ma ci sono anche tanti Masters 500, 1000 e 250”. Quasi questi tornei mi piacciono di più, sono un po’ più personali, sono più piccoli, sei più vicino ai fan, hai un maggiore legame con quel torneo. Quando arrivi a uno Slam o un torneo di queste dimensioni, ci sono forse 400 giocatori in mostra, quindi è più caotico.”

Roger Federer è stato però veloce nel minimizzare le sue possibilità di vincere il Miami Open.

Roger Federer ATP

Gli è stato chiesto quanto fosse sicuro di ottenere il suo 101° titolo singolo questa domenica.

“Bene, abbiamo pensato lo stesso ad Indian Wells e poi abbiamo fatto un casino”, ha scherzato, avendo perso quella finale in California. “Dominic [Thiem] ha giocato alla grande.”

Roger Federer ha comunque la possibilità di vincere il suo 101° titolo a Miami, ma ha insistito sul fatto che battere il record di 109 detenuto da Jimmy Connors non è nei suoi progetti. “Penso che sia bello che stiamo parlando di Jimmy Connors. Era un giocatore straordinario e l’ho conosciuto un po’ quando ha allenato Andy Roddick. Io non ho bisogno di battere quel record. Per me 100 vittorie sono fantastiche. So che [109 vittorie] sembrano vicine ma allo stesso tempo sono molto lontane e avrei bisogno di giocare per anni per ottenerle. Non è un mio obiettivo”.

Sulla scomparsa della Hopman Cup, dopo 31 edizioni, si è espresso dicendosi veramente triste per la scomparsa di un torneo in cui si era molto divertito a giocare.
La Hopman Cup sarà sostituita dalla World Team Cup (simile alla Coppa del Mondo). Si terrà in tre città australiane, Perth, Melbourne e Sidney tra il 3 e il 20 gennaio 2020. In gara 24 nazioni, ognuna composta da 5 giocatori, divise in 6 gruppi. Le partite saranno giocate su due singolari e un doppio.

Teresa Franco