fbpx
adv-969
<< POLITICA

Elezioni Abruzzo, Gasparri: “centrodestra compatto vince”

| 11 Febbraio 2019 | POLITICA

Stando ai primi dati dell’Abruzzo, la prevalenza del centrodestra pare essere incisiva sul voto regionale. La coalizione, aperta a realtà civiche, si afferma alle regionali abruzzesi come era avvenuto in quelle della Sicilia, del Molise e del Friuli Venezia-Giulia e come era avvenuto in tante città chiamate al rinnovo dei propri sindaci. È una chiaro ritorno al passato di cui Silvio Berlusconi, negli ultimi mesi, ha sempre sostenuto ribadendo che quel programma e quelle istanze che avevano accompagnato il centrodestra alle elezioni del 4 marzo 2018 sono sempre vive.

Il senatore Gasparri, a tal proposito, sottolinea che l’anomalia è una coalizione di governo nazionale che sta portando l’Italia alla recessione e alla paralisi economica. È auspicabile quindi – secondo il senatore di Forza Italia – che si possano ripercorrere al più presto le vie dell’unità del centrodestra anche nella politica nazionale. Per quanto riguarda i numeri, vanno valutati nella loro oggettività. È chiaro a tutti che in questo momento alcune forze politiche hanno un andamento più favorevole di altre. Ma Forza Italia si conferma realtà essenziale ai fini della unità del centrodestra e della sua affermazione. E l’area di centrodestra di Forza Italia si esprime anche attraverso altre liste che, come in altre regioni in precedenza, anche in Abruzzo hanno portato ulteriori e preziosi consensi – conclude il senatore Maurizio Gasparri di Forza Italia.

La vittoria del centrodestra in Abruzzo apre un’altra pagina politica

adv-682

Adesso, quindi, si apre un proseguimento di lavoro di radicamento sul territorio e di unità del centrodestra, ed anche sul territorio nazionale rilanciando i temi che Forza Italia ha sempre ritenuto prioritari per la coalizione. Silvio Berlusconi, in questo senso, si è dimostrato efficace, anche in più occasioni in queste elezioni abruzzesi alla quale si devono affiancare un’azione capillare sul territorio e la valorizzazione della decisa azione parlamentare, con gli interventi politici ed organizzativi che si rendono necessari, senza sottovalutare le criticità, ma agendo con uno spirito costruttivo e propositivo.

Per Gasparri, dunque, non è tempo di grilli parlanti ma di persone operanti, in Forza Italia e per Forza Italia, con il loro simbolo e senza la fuga verso altre liste. Le realtà civiche devono essere autentiche e aggiuntive, non micro scissioni di comodo di Forza Italia.

TAG: #Tajani, Abruzzo, elezioni, elezioni regionali, Forza Italia, senatore Gasparri, Silvio Berlusconi
adv-34
Articoli Correlati