fbpx
adv-906
<< POLITICA

Giorgia Meloni: “Neanche Stati meno vulnerabili risolvono da soli”

| 30 Settembre 2022 | POLITICA

Stefano Bonaccini (Pd) si candita alla segreteria del partito 

“Io mi candiderò alla segreteria del Pd se capirò che può essere utile. Non servirà il nome di Bonaccini o di un altro se non affrontiamo i problemi cruciali. Se ragionassi solo sulla chiave di una mia vittoria, mi sarei potuto candidare già alle Europee, ma non ragiono così”. Così il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.

“Non sono importanti i nomi” – sottolinea – “e ho poco apprezzato alcune autocandidature di questi giorni perché Enrico Letta ha proposto di riflettere. Dobbiamo prima capire in che direzione si vuole andare”. Con le autocandidature “non andiamo lontano”.

adv-277

“Di fronte alla sfida epocale della crisi energetica serve una risposta immediata a livello europeo a tutela di imprese e famiglie”. Così Giorgia Meloni, che ha aggiunto: “L’auspicio è che nel Consiglio Europeo sull’energia di domani prevalgano buon senso e tempestività. Su questo tema di vitale importanza per l’Italia confido nella compattezza di tutte le forze politiche”.

Sul fronte politico interno, la leader di Fratelli d’Italia e Matteo Salvini smentiscono le voci di attriti e l’ipotesi di appoggio esterno del Carroccio. Intanto continua la tensione nella Lega, il segretario sotto esame all’assemblea dei parlamentari. Maroni lancia Zaia nuovo leader, ma il governatore del Veneto si sfila. Meloni incontrerà i parlamentari di FdI la prossima settimana.

Anche nel Pd si guarda al futuro, dopo l’annuncio dell’addio di Letta in vista del prossimo Congresso: da Bonaccini a Elly Schlein, i primi nomi dei candidati a sostituirlo iniziano già a circolare. Caos seggi, tanti ancora in bilico. Mosca avverte l’Italia: ‘Rapporti Mosca-Roma? Dipenderanno dal governo”. La Casa Bianca: “Rispettiamo la scelta democratica degli italiani”.

TAG: Bonaccini, Giorgia Meloni, governo, PD, UE
adv-303
Articoli Correlati