adv-779
<< POLITICA

Nasce MAIE-Italia23 nuovo movimento politico, sosterrà Conte

Luigi Di Maio: "Io leale a Conte"
| 16 Gennaio 2021 | POLITICA

Nel terzo giorno dall’avvio della crisi la maggioranza continua a lavorare in vista della prova di lunedì della Camera e soprattutto di martedì al Senato. Il premier Conte prepara le comunicazioni al Parlamento della prossima settimana e registra la nascita a palazzo Madama di un gruppo che si prepara a sostenerlo, il gruppo MAIE-Italia23.

Intanto il segretario del Pd Nicola Zingaretti conferma il sostegno ma indica le condizioni del Pd: “Non possiamo accettare tutto. Abbiamo già dato. Occorre allargare la maggioranza e innovare il programma. Tutti i nodi della verifica sono ancora sul tappeto”.

M5S ribadisce il proprio sostegno al premier e Luigi Di Maio sottolinea la propria lealtà al premier: “Io presidente del Consiglio? Questa cosa affiora ogni volta che si vuole mettere zizzania. E’ una cosa che si fa circolare per avere la scusa per non dare la fiducia martedì a Conte in Senato. Io non solo gli sono leale, ma sto anche lavorando con tutti gli altri ministri per superare questo momento difficile. Poi è ovvio che se dobbiamo mettere insieme un governo posticcio o precario, allora sono io a dire che è meglio andare a votare”.

adv-891

Da Italia Viva, nel frattempo, una prima riapertura. “Se c’è uno scatto di responsabilità, Iv c’è”, dicono la ministra dimissionaria Bonetti e il senatore Faraone. Matteo Renzi riflette sull’astensione anche in chiave di ricompattamento del proprio gruppo. Al Senato non sappiamo ancora se ci saranno 161 voti a favore.

Nel caso, la democrazia parlamentare avrà prodotto la terza diversa maggioranza in tre anni con lo stesso premier. Vedremo se, come dicono, arriva a Quota 161. Noi abbiamo posto dei problemi di merito, non possiamo adesso far finta di niente”. Lo scrive Matteo Renzi, leader di Iv, nella Enews. “Volete andare insieme a Salvini? No. Non siamo noi quelli che hanno governato con lui. Italia Viva è nata per togliere i pieni poteri a Salvini. Ma i pieni poteri noi non vogliamo darli a nessuno”. “Abbiamo chiesto al governo un salto di qualità sui contenuti. Il premier ci ha risposto sfidandoci in Aula sui responsabili. Gli abbiamo chiesto di cambiare politica, lui ha scelto di cambiare maggioranza”.

Il centrodestra boccia le manovre della maggioranza. “Non hanno i numeri” al Senato dice Matteo Salvini e domani si riunirà in un vertice a Milano.

“Sono ore d’incertezza per il nostro Paese. In questo momento guardiamo con fiducia al Presidente della Repubblica che con saggezza saprà indicare la strada meno impervia. Trovo un forte stimolo nelle parole pronunciate proprio dal Presidente Mattarella nel messaggio di fine anno: ‘Non viviamo in una parentesi della storia. Questo è tempo di costruttori’. Aggiungo: questo è anche tempo di speranza! Ci attendono mesi difficili in cui ricostruire le nostre comunità”. Lo ha detto il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana.

“Trovo un forte stimolo nelle parole pronunciate dal Presidente Mattarella nel messaggio di fine anno: ‘Non viviamo in una parentesi della storia. Questo è tempo di costruttori’. Aggiungo: questo è anche tempo di speranza! Ci attendono mesi difficili in cui ricostruire le nostre comunità”. Lo dice il presidente della Conferenza Episcopale Italiana, il card. Gualtiero Bassetti, parlando della crisi politica.

TAG: movimenti, Nicola Zingaretti, partiti
adv-482
Articoli Correlati