adv-114
<< POLITICA

Il Consiglio dei ministri ha approvato il testo della legge di bilancio

I sindacati del settore pubblico contro la manovra
| 17 Novembre 2020 | POLITICA

Il Consiglio dei ministri ha approvato il testo della legge di bilancio. La manovra, che aveva ricevuto un via libera salvo intese circa un mese fa. “Ci vorrà ancora qualche ora, penso che domani o al massimo nelle prime ore di mercoledì” la manovra sarà trasmessa alle Camere.

Così il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà lasciando Palazzo Chigi al termine del Consiglio dei ministri che ha dato il via libera definitivo alla legge di Bilancio. “In Consiglio dei Ministri abbiamo approvato la Legge di bilancio 2021, con la quale stanziamo oltre 38 miliardi per aiutare il tessuto sociale e produttivo ad affrontare e superare l’emergenza. È una Manovra importante e ambiziosa, che interviene sul presente e sul futuro del Paese e che rafforza la rete di protezione per imprese, famiglie e lavoratori”.

Lo scrive su Fb il ministro Nunzia Catalfo, elencando il pacchetto di misure per lavoro e welfare. Si va dagli sgravi per le assunzioni di giovani e donne e la proroga della Cig ai “500 milioni per le politiche attive” ai “25 milioni per il Fondo caregiver”, ai “100 milioni nel biennio 2021/22 per l’apprendistato duale”.

adv-782

Per sostenere il mercato del lavoro, in manovra, ricorda Catalfo, ci sono “sgravi al 100% per le aziende che assumono lavoratori under 35”, ma anche per chi assume “donne disoccupate al Sud e per le imprese che assumono donne disoccupate da almeno 24 mesi nel resto d’Italia” oltre alla “proroga della decontribuzione al 30% per le aziende del Mezzogiorno”.

Un confronto sui provvedimenti economici e su come coordinare l’opposizione in Parlamento in vista della discussione sulla legge di bilancio. E’ stato questo, a quanto riferiscono fonti di centrodestra, il tema al centro del vertice tra Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani, che si è svolto questa sera a Montecitorio. Alla riunione, durata pochi minuti, si sarebbe collegato Silvio Berlusconi.

Un nuovo scostamento di bilancio, tra la fine di questa settimana e l’inizio della prossima. E’ l’ipotesi di cui si sarebbe discusso nel corso della riunione del Consiglio dei ministri. A quanto viene spiegato, al tavolo del Cdm non sarebbero state fatte ancora cifre, ma in ambienti governativi viene accreditato come probabile che la richiesta di nuovo deficit si aggiri attorno ai 20 miliardi. Allo scostamento dovrebbe essere legato il nuovo decreto con gli aiuti alle imprese in difficoltà per l’emergenza Covid.

I sindacati della pubblica amministrazione contro la manovra: “Inadeguata, verso lo sciopero”

“Il Governo ci chiama al confronto dopo l’approvazione della legge di Bilancio e dopo averla illustrata sui social. In coerenza con i metodi del Governo anche noi diffonderemo subito le nostre posizioni e proporremo al Governo lo streaming dei nostri confronti”. Lo dice il segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri, prima dell’incontro con il governo non ancora cominciato sulla manovra, esprimendo così la protesta del sindacato.

TAG: consiglio dei ministri, legge di bilancio, Montecitorio, Palazzo Chigi, sindacati
adv-974
Articoli Correlati