Coronavirus: la Camera adotta misure per l’emergenza

159

Il Collegio dei Questori della Camera dei deputati, vista la situazione di emergenza epidemiologica da Covid-19, ha adottato in data odierna una serie di misure per la prevenzione della diffusione del virus.

Tali misure si aggiungono a quelle già adottate, sulla base delle indicazioni delle autorità sanitarie competenti, per la gestione delle eventuali emergenze attraverso il Servizio medico e d’urgenza della Camera. Le ulteriori misure precauzionali di prevenzione e protezione all’interno delle sedi dell’Istituzione parlamentare, adottate in data odierna, si sono rese necessarie per la recente evoluzione della situazione emergenziale e tengono conto delle più recenti misure adottate dalle competenti autorità preposte alla tutela della salute pubblica, nell’intento di preservare la piena continuità dell’esercizio delle funzioni istituzionali della Camera dei deputati. In questo contesto, il Collegio dei Questori – oltre ad approvare talune indicazioni operative per i frequentatori delle sedi della Camera, in linea con le direttive definite dai più recenti provvedimenti adottati dalle autorità sanitarie competenti – ha deliberato le seguenti ulteriori misure.

I Gruppi parlamentari potranno richiedere l’accesso di soggetti esterni nel limite massimo di dieci nel corso di ciascuna giornata. Cinque presso gli ingressi delle sedi della Camera e presso i locali di uso comune saranno resi disponibili prodotti per l’igienizzazione delle mani nonché materiali informativi. Sei saranno allestiti presso gli ingressi delle sedi della Camera dei deputati strumenti per la misurazione della temperatura corporea. Le misure adottate sono in vigore dalla data odierna sino al 15 marzo 2020 e sono suscettibili di proroga, modifica o integrazione in relazione all’evoluzione dell’emergenza epidemiologica in atto.