Capigruppo del M5S, è in regola l’85% dei parlamentari

205
pentastellati irregolari con i versamenti

“L’85% dei parlamentari e’ in regola con le restituzioni ai cittadini”. Così i capigruppo M5S di Camera e Senato Davide Crippa e Gianluca Perilli che annunciano: “Nelle prossime ore partono i procedimenti dei probiviri per chi non in regola”. Dall’ inizio della legislatura, ricordano, sono stati restituiti oltre 13 mln di euro.

“Oggi abbiamo fatto il punto della situazione sulle restituzioni dei parlamentari con i probiviri. Precisiamo che, dall’inizio della legislatura, i parlamentari del MoVimento 5 Stelle hanno restituito oltre 13 milioni di euro, denaro utilizzato per aiutare i cittadini e le piccole e medie imprese, con iniziative riguardanti sanità, scuola, alluvionati, aiuti alle famiglie delle forze dell’ordine, finanziamenti per il fondo per il contrasto della povertà educativa e il fondo contro la violenza sulle donne” dicono Crippa e Perilli. In particolare, precisano, sono stati impegnati oltre tre milioni di euro, sempre derivanti dalle restituzioni dei portavoce nazionali e regionali, per finanziare progetti di sostenibilità ambientale per i quali le scuole pubbliche interessate potranno presentare richiesta entro il 29 febbraio 2020. “Facciamo notare che, l’85% dei parlamentari, è in regola con le rendicontazioni e con le restituzioni. Per quelli non in regola i probiviri ci hanno comunicato che, nelle prossime ore, verranno aperti, come da Statuto, i relativi procedimenti” aggiungono i due capigruppo che precisano: “I provvedimenti per chi non ha rispettato gli impegni presi con i cittadini, al momento della candidatura, saranno commisurati alla gravità della violazione”.

Inoltre, come previsto sempre dallo Statuto, “a partire dall’apertura del procedimento, ci saranno dieci giorni per presentare le controdeduzioni. I probiviri hanno altresì sottolineato l’importanza che, gli impegni assunti nei confronti dei cittadini, al momento della candidatura, vengano pienamente rispettati”.

Ecco tutti i nomi dei parlamentari del M5S che non hanno versato neppure un euro di ‘restituzioni’ in tutto il 2019:

Andrea Vallascas; Paolo Nicol Romano, Mario Michele Giarrusso, Lello Ciampolillo, Nicola Acunzo, Santi Cappellani, Luigi Di Marzio, Flora Fratea, Fabio Di Micco, Nadia Aprile, Cristiano Anastasi.

close