Dal Sud parte la rinascita della Democrazia Cristiana grazie al Movimento dei Sudisti Italiani

115

Il progetto finalizzato alla costituzione del Movimento dei Sudisti sta concretizzandosi e, già per la prossima settimana, sono previsti incontri a Roma tra gli ideatori e l’Onorevole Gianfranco Rotondi per mettere a punto il programma del Movimento o Partito, che si prefigge di dare vita alla riscossa e alla rinascita socio-economica del popolo meridionale. Il Movimento, a quanto pare, aggregherà persone, partiti e movimenti antisovranisti e di ispirazione cattolica, i quali cercano una “casa” comune nella quale  poter confluire.

C’è da chiedersi quali sono le reali finalità di questo Movimento

Fonti attendibili sostengono che si tratta di un progetto politicamente ambizioso in quanto si prefigge di fare rinascere la Democrazia Cristiana e di ricostituire, pertanto, il grande centro popolare nel nostro Paese.

Tale progetto sarebbe ben accolto dal Vaticano e dal mondo cattolico,  attualmente disorientati, che cercano  una casa  “antisovransta” e  “antipopulista”  in cui confluire e, nel contempo, riceverebbe ampio consenso anche da parte di Forza Italia che, grazie al Movimento dei Sudisti, riacquisterebbe la fiducia del popolo meridionale che, come è noto, è un ampio serbatoio di voti.

Alcuni definiscono tale progetto utopico, tuttavia, a quanto pare, è condiviso da molti politici che militano in Forza Italia.

Molto probabilmente la cena organizzata dall’Onorevole Mara Carfagna, a cui hanno partecipato molti forzisti del Sud Italia, tra cui Gianfranco Rotondi, ha creato le premesse per dar corso all’instaurarsi di un processo di rinascita del centro politico italiano e – perché no –  della Democrazia Cristiana. Hanno preso parte al banchetto anche forzisti del Nord Italia, tra i quali Renato Brunetta, politico di consolidata esperienza politica, preziosa risorsa necessaria per rifondare e strutturare la nuova DC.

Il giorno successivo alla cena Gianfranco Rotondi ha incontrato gli ideatori del Movimento  dei Sudisti e ha annunciato di voler aderire alla  sua costituzione . Si tratta di pura coincidenza? Vedremo.

Gli ideatori del Movimento preferiscono, per il momento, rimanere nell’ombra, ma la finalità del progetto pare essere chiara a tutti: fare rinascere la Democrazia Cristiana “vecchio stampo” per arginare l’avanzare del sovranismo della Lega e di Fratelli d’Italia.