Casamassima replica al nostro articolo: «Per il processo di novembre ho rinunciato alla prescrizione»

2721

Per una informazione completa e corretta, soprattutto, riportiamo alcune precisazioni che Riccardo Casammassima, il Carabiniere super testimone del Caso Cucchi, ha evidenziato al nostro direttore, relativamente all’articolo che abbiamo pubblicato ieri.

In riferimento al processo in cui gli si contesta l’omessa denuncia di reato da parte di un pubblico ufficiale, con udienza in programma per il prossimo 6 novembre, Casamassima ci tiene a precisare che durante l’ultima udienza del 12 settembre scorso, ha rinunciato alla prescrizione.

«Ho rinunciato alla prescrizione in udienza del 12 settembre, 5 giorni fa. In un processo dove l’Arma mi ha fatto risultare in un altro reparto durante le indagini». E’ quanto scrive Casamassima al nostro direttore.

Per quanto riguarda invece l’accusa di aver passato informazioni a degli indagati, attingendo dalla banca dati in uso alle forze di Polizia, Casamassima precisa: «Le informazioni che avrei dato ai pregiudicati erano state fatte tramite agenzia Aci e no tramite i terminali. Poiché io non ero abilitato. E poi – prosegue – riguardavano inoltre le possibili molestie su un ragazzino».

Nelle intercettazioni in questione, si chiede al Casamassima di capire a chi appartenesse un’autovettura che da tempo seguiva l’auto del figlio di uno degli intercettati.