“Quota 100” 150mila domande registrate dall’INPS al 20 giugno

203
Sottosegretario Cominardi

Dichiarazione del Sottosegretario al Lavoro Claudio Cominardi

“Senza Quota 100, oggi circa 150 mila lavoratori si troverebbero ancora senza vie di uscita dalla ‘gabbia’ della Legge Fornero. Il massiccio numero di domande presentate è una risposta forte e positiva rispetto a una misura assolutamente necessaria, nonostante la schiera di detrattori che in questi mesi l’hanno aspramente criticata”.

E’ il commento del Sottosegretario per il Lavoro Claudio Cominardi agli ultimi dati rilasciati oggi dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (150.099 di accesso al programma “Quota 100” registrate dall’Istituto al 20 giugno).

“Interessante – aggiunge Cominardi – è la distribuzione delle domande presentate nei singoli capoluoghi in relazione al numero di abitanti. Da Napoli giungono, in proporzione, più domande che da Milano, ma la somma delle richieste di Milano e Torino (12.224) supera non poco quelle di Roma (11.559), dove gli abitanti sono oltre 600mila in più (2,873 milioni di abitanti della Capitale contro i 2,238 milioni di abitanti dei due capoluoghi del Nord). A esigere un sistema previdenziale più rispettoso del lavoro e della dignità delle persone sono dunque i cittadini di tutta l’Italia, senza distinzione tra Nord e Sud”.