adv-980
<< ATTUALITÀ

CONTE AL G7 CON IL SOLITO VOLO DI STATO

| 8 Giugno 2018 | ATTUALITÀ, IL FORMAT

Il Presidente del Consiglio Conte è decollato alle 19 da Roma per recarsi in Quebec, a Charlevoix, con il solito aereo di stato.

Sin qui sembra tutto regolare, visto che tutti i Presidenti del Consiglio predecessori di Conte hanno sempre usato gli aerei di stato per le trasferte istituzionali ma ciò che aggiunge una nota di ridicolo a questa vicenda è un comunicato stampa in cui i 5 Stelle cercano di giustificarsi affermando di aver provato ad organizzare la trasferta con i voli di linea ma gli unici voli disponibili prevedevano alcuni scali e il prezzo del biglietto era molto elevato.

Ora premesso che dovrebbe essere la regola usare i voli di stato per un Presidente del Consiglio, le motivazioni date dai 5 stelle sono davvero poco comprensibili e suonano come un’ammissione di colpe, una mera ingiustificata e ridicola scusa per usare un normale volo di stato.

adv-380

Ecco questi sono i 5 Stelle, una contraddizione continua, un tutto e il contrario di tutto, né di destra e né di sinistra, di sinistra e di destra contemporaneamente, di destra o di sinistra in base alle convenienze del momento.

Negli ultimi mesi siamo stati abituati a questo continuo cambiare del Movimento 5 stelle, prima fanno votare ai propri iscritti un programma sulla piattaforma Rousseau per poi dopo presentare un programma elettorale modificato; prima fanno anni e anni di propaganda per poi giungere al governo e cambiare tutta la linea.

In questo articolo il mio obiettivo è quello di far riflettere il lettore su come sia cambiata in peggio la politica, il caso dell’aereo di stato è soltanto un esempio che ci deve far pensare molto; ci troviamo di fronte ad istituzioni che hanno perso la libertà, che per espletare le proprie funzioni usando mezzi di servizio devono chiedere scusa.

Questo è ciò che in questi anni hanno prodotto e ci lasciano i 5 Stelle, un becero qualunquismo volto ad umiliare le istituzioni.

Ancora siamo all’inizio, sono sicuro che nei prossimi anni ne vedremo delle belle.

Concludo con una provocazione sperando di potervi strappare un sorriso… questi signori non sono capaci di prenotare un volo, saranno capaci di governare uno Stato come l’Italia?

TAG: Giuseppe Conte, premier, volo di stato
adv-388
Articoli Correlati