fbpx
adv-89
<< POLITICA

La cugina di Renzi

| 18 Luglio 2017 | POLITICA

Elisa Simoni è una parlamentare toscana, cugina di Renzi e, sino a ieri, iscritta al PD. Già assessore alla provincia di Firenze, nonché sostenitrice della mozione Orlando alle recenti primarie, ha appena deciso di lasciare il partito per unirsi agli scissionisti, insieme a molti iscritti e dirigenti che, da nord a sud, insofferenti della “deriva di destra” imposta dal segretario, vanno dove li porta il loro cuore postcomunista.

A distanza di dieci anni dalla sua fondazione, il PD si sta sfarinando, perché l’ idea di fondere in un unico soggetto politico due storie del dopoguerra completamente diverse tra loro, superando vecchi steccati ed antitetiche visioni del mondo, nell’erroneo convincimento che l’ideologia comunista sarebbe rimasta sepolta sotto le macerie del muro di Berlino, è andata ad infrangersi contro la realtà.

La stessa cugina, nell’ampia intervista al Corsera, dopo aver crudamente dipinto il leader PD come uomo di destra, rivendica candidamente che le sue radici non le consentono di rimanere nel partito ed è verosimile uno scenario preelettorale nel quale molti altri orfani della “ditta” seguano il suo esempio. La Simoni è la metafora di un disagio di cui tutto il gruppo dirigente deve farsi carico, ma come spiegarle il concetto della coperta corta?

adv-711

Un partito a vocazione maggioritaria non può accontentarsi di fare il pieno dei voti di sinistra, storicamente insufficienti alla bisogna, ma deve saper parlare a tutto il Paese ed il riformismo renziano, al di là del carattere acuminato e dell’ego ipertrofico di un leader, può rappresentare l’unico filo in grado di cucire l’abito del cambiamento possibile, coniugando la crescita con la graduale eliminazione delle più sanguinose disparità. Se il PD soffre perché le cugine di Renzi sono in realtà figlie di Lenin, occorre farsene una ragione, rassegnarsi all’idea che il progetto è fallito e costruirne uno nuovo di zecca.

TAG: cugina, Elisa Simoni, Renzi
adv-754
Articoli Correlati