fbpx
adv-102
<< POLITICA

GRAFFI-TI Mary Hellen dei Boschi

| 1 Giugno 2017 | POLITICA

Si vocifera che l’estate vedrà lo scioglimento delle Camere, non per il caldo ma per possibili elezioni politiche. Quelle vocine maliziose riportano anche la sostituzione di Donna Prassede Boldrina con la fatina dei Boschi, la signorina che doveva lasciare la politica se fosse fallita la sua riforma Costituzionale.

Il 4 Dicembre gli italiani bocciarono la neo mammina costituente, lei pianse e sparì. Il suo alter ego Renzi si dimise da Presidente del Consiglio e si sperò nel non ritorno.
Invece, come nulla fosse accaduto, lui è tornato alla ribalta. Lei pure, immediatamente come Sottosegretario alla Presidenza del governo Gentiloni, in seguito come figurina onnipresente nelle grandi occasioni. Integerrima bacchettatrice dei suoi sottoposti, si infila dovunque si richieda un suo sgargiante sorriso.

Chi osa criticarla viene accusato di sessismo, malgrado gli argomenti portati depongano tutti a favore del denunciante, basti citare il caso Banca Etruria (compresa la denuncia a Ferruccio DeBortoli, mai partita) e la sua pasticciata riforma Costituzionale che ha bloccato per mesi l’Italia per essere poi (e meno male!) bocciata al referendum.

adv-531

Ora di Maria Elena Boschi si parla come probabile nuova terza carica dello Stato, per meriti sconosciuti. Se manifestare nervosismo è una qualifica, può effettivamente sostituire l’attuale PresidentA. I tempi ci risponderanno e, con una punta di cattiveria, ci diranno anche se essere Presidente della Camera è l’anticamera per sparire dalle scene. I precedenti sono illustri: Pivetti, Bertinotti, Casini, Fini.

Parlando di una signora che ha ricoperto e ricopre ruoli importanti, un dispiacere ci coglie: si è persa ancora una volta l’occasione di poter riconoscere ad una donna capacità e determinazione proprie, fuori da ignobili quote rosa e incomprensibili assoluzioni “perché donna”

TAG: Boschi, Graffi-ti, Renzi
adv-216
Articoli Correlati