I Grillini di sinistra puniscono il M5S, il PD raccoglie i cocci e la Lega stravince

1254

La Lega stravince. Nessun merito e nessuna crescita per il PD. Questi risultati elettorali bisogna leggerli tralasciando i numeri. Il fatto che il Partito Democratico abbia superato o raggiunto il Movimento Cinque Stelle, in occasione di queste Elezioni Europee, non denota alcun merito, nessuna azione politica meritevole, nessuna presa di coscienza. Il Partito Democratico ha semplicemente raccolto il malcontento dei grillini dell’area di sinistra, delusi dalla partnership di Governo con la Lega.

La Lega primo partito, conferma positivamente l’azione di Governo con il Movimento Cinque Stelle e la fiducia accordata a Matteo Salvini. Perché forse in tanti non lo hanno capito o non vogliono capirlo. Chi barra il simbolo “Lega”, non vota il partito, esprime la sua preferenza per Matteo Salvini.

L’ottimismo del Partito Democratico, convinto di essere tornato in campo, fa quasi sorridere.
Sono il secondo partito, grazie ai voti dei pentiti grillini che hanno voluto “punire” il Movimento Cinque Stelle. Nessun segnale e nessun merito, come dicevamo, se non quello di aver portato la Lega di Matteo Salvini dal 17%, ad essere il primo partito in Italia. Il Partito Democratico resta un partito senza linee programmatiche valide.
Motivo per il quale non possiamo parlare di un partito che cresce, perché in questo caso arrivare secondi, significa essere il primo dei perdenti.