Un’altra truffa ai danni dei disabili quella sgominata dalla Polizia Municipale a Verona. Praticamente 1738 i pass disabili intestati a cittadini veronesi deceduti, mai restituiti.

Permessi che sono detenuti in modo illegittimo dai familiari o dai parenti e che spesso li usano per parcheggiare gratuitamente e facilmente. Un numero annunciato oggi dall’ amministrazione comunale scaligera che insieme al Comando della Polizia Municipale ha lanciato la campagna di sensibilizzazione “Ritorna il pass”, un appello a restituire il pass disabile delle persone decedute all’ente che lo ha rilasciato.

“Un numero davvero importante – ha detto Luigi Altamura, comandante dei vigili – tanto più se raffrontato al totale degli stalli riservati ai disabili presenti in città, che sono 1576″. Da marzo inizieranno i controlli e le verifiche sul posto, ovvero sotto casa di chi, il pass, lo utilizza senza averne diritto.