Il Manchester United fa sapere tramite il suo sito ufficiale dell’esonero di Jose Mourinho.

Rapporto che si era già complicato ad inizio stagione, quando lo special one dichiarò che la società non era intervenuta sul mercato come lui aveva richiesto e che i giocatori a sua disposizione erano inferiori a quelli delle altre pretendenti al titolo.

Le sconfitte, in Champions League con il Valencia e in campionato con il Liverpool, non sono andate giú alla società, che ha quindi deciso pochi minuti fa di esonerare Mourinho e affidare la squadra ad un membro interno fino a fine stagione, con l’obbiettivo di ricercare un allenatore top.

Mou quindi lascia lo United con all’attivo una Coppa di Lega, una Community Shield e un Europa League in due anni e mezzo, forse troppo poco per avere la fiducia di un club che ormai manca tra le big dell’Europa che conta da ormai troppo tempo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteUna Dea travolgente abbatte la Lazio
Prossimo articoloISTAT: -0,2% di occupati nell’ultimo trimestre2018
mm
Gennaro Zaccaria, nato a Napoli, sono un ragazzo che fin da piccolo ha sempre avuto una passione smisurata per lo sport. Ero solito fare la telecronaca delle partite viste in tv già all'età di 5 anni. Lo sport per me è passione, amore, una fede. Il mio sogno è sempre stato quello di diventare giornalista già da quando muovevo i primi passi. Il giornalismo non è un mestiere ma un amore viscerale che parte dal cuore, è una passione che scorre nelle mie vene.