Pioggia di gol anche nella seconda giornata di Serie A, gare ricche di emozioni, con ribaltoni da una parte e dall’altra.

Si parte venerdì, con il primo anticipo tra Bologna e Spal. La squadra di Mihajlovic, vince per 1-0 con un gol al 93° di Roberto Soriano, dopo aver dominato per l’intera gara.

Nelle due gare del Sabato il Milan e Giampaolo ringraziano Calhanoglu, che nel primo tempo sblocca la gara e regala 3 punti soffertissimi ai rossoneri.

La Juventus ringrazia invece Koulibaly.
I bianconeri dominano la gara e dopo 60 minuti  sono già 3-0 grazie alle reti di Danilo, Higuain e Ronaldo.

La squadra di Ancelotti ha una reazione straripante e in 15 minuti pareggia la gara con le reti dei tre nuovi acquisti, Manolas, Lozano e Di Lorenzo.

La beffa arriva nel finale quando su una palla inattiva, nata da una punizione dubbia concessa da Orsato, Kalidou Koulibaly svirgola una palla innocua verso la sua porta e realizza un clamoroso autogol che regala i 3 punti alla Juventus.

Tra i match della Domenica spicca il derby di Roma tra Lazio e Roma.
Gara spettacolare, ricca di emozioni, con le due squadre che colpiscono complessivamente 7 legni.

La gara viene sbloccata da un penalty trasformato dall’ex Kolarov.
La Lazio dopo un forcing insistente trova il pareggio solo ad inizio ripresa con l’argentino Correa.

L’Inter espugna la Sardegna Arena vincendo per 1-2. Nerazzurri che sbloccano la gara con l’autogol di Cerri a metà primo tempo. Nella ripresa i sardi trovano subito il pari con Joao Pedro.

Decisiva la super giocata di Sensi che con una veronica in area si guadagna un rigore che Romelou Lukaku trasforma regalando la vittoria ai suoi.

Strepitosa vittoria del Torino in casa dell’Atalanta.
Una gara roccambolesca che vede i granata andare in vantaggio con Bonifazi.
La squadra di Gasperini reagisce e trova con Duvan prima il gol dell’1-1 a fine primo tempo, poi ancora Duvan ad inizio ripresa porta avanti i bergamaschi

La squadra di Mazzarri non demorde e riesce incredibilmente e ribaltare la gara, trovando prima il pareggio tre minuti piu tardi con Berenguer. Poi al 66° la decide Armando Izzo su assist di Baselli.

Disfatta per la Samp di Di Francesco che crolla anche a Modena contro il Sassuolo, sotto i colpi di Berardi (tripletta) e Traore.
Il gol della bandiera lo sigla Fabio Quagliarella da rigore.

Rimonta il Parma in casa dell’Udinese con le reti di Gervinho, Gagliolo e Inglese. I friulani avevano sbloccato la gara, dopo 17 minuti con Kevin Lasagna.

Il Genoa vince in casa contro la Fiorentina per 2-1. I rossoblù sbloccano subito la gara con l’ex Milan Zapata. Nella ripresa, dopo un lungo dominio, gli uomini di Andreazzoli, trovano il raddoppio con Kouame.

I viola provano in tutti i modi a riaprire la gara e ci riescono solo grazie ad un rigore guadagnato da Dalbert e trasformato dal solito Pulgar.

La Serie A và già in “vacanza”, con la sosta per le nazionali, si ritorna in campo il 14 Settembre.