Presso la sede degli Arazzi della sede Rai di Viale Mazzini in Roma si è tenuta la nutrita e divertente conferenza stampa per presentare un doppio grande ritorno televisivo: quello di Serena Dandini e quello de La Tv delle Ragazze – Gli Stati generali 1988-2018.

La Tv delle Ragazze – Gli Stati generali 1988-2018

Questa sera alle 21.15 in diretta dall’Auditorium Rai del Foro Italico di Roma andrà in onda su Rai Tre la prima delle quattro puntate de La tv delle ragazze – Gli Stati generali 1988-2018.

La Tv delle Ragazze – Gli stati generali 1988-2018 (Ph. Chiara Ricci)

È un importante appuntamento da non perdere sia per il divertimento certamente assicurato sia per il tanto atteso ritorno – dopo sei anni – di Serena Dandini che afferma a tal proposito:
Sono felice di essere qui. Mi sembra l’occasione più bella per tornare.

Serena Dandini (Ph. Chiara Ricci)

La conferenza è stata ricca di ironia, di divertimento, di battute e di tanti ospiti capitanati dal Direttore di Rai Tre Stefano Coletta e Serena Dandini e affiancati da Martina Dell’Ombra, Le Bratz (Serena Tateo, Laura Grimaldi, Guia Scognamiglio), Michela Giraud, Sabina Guzzanti, Francesca Reggiani, Cinzia Leone, Carla Signoris e, in collegamento da Milano, Lella Costa.

Una parte del gruppo de La Tv delle Ragazze – Gli Stati generali 1988-2018 (Ph. Chiara Ricci)

Ciò che si è voluto sottolineare più volte e con forza è che La Tv delle ragazze – Gli Stati generali 1988-2018 non vuole affatto essere “un’operazione nostalgia” né un remake né tantomeno un revival.

La Tv delle ragazze – Gli stati generali 1988-2018 (Ph. Chiara Ricci)

Parteciperanno le protagoniste storiche alcune delle quali già presenti in sala cui vanno ad aggiungersi: Iaia Forte, Tosca d’Aquino, Eleonora Danco, Syusy Blady, Orsetta De’ Rossi, Maria Amelia Monti e Angela Finocchiaro affiancate da note attrici delle nuove generazioni quali, ad esempio: Alba Rohrwacher, Anna Foglietta, Isabella Aragonese, Paola Cortellesi, Sonia Bergamasco, Cristiana Capotondi, Carlotta Natoli

La conferenza stampa (Ph. Chiara Ricci)

Insomma, si tratta di una vera e propria assemblea televisiva composta per lo più da donne pur lasciando un significativo spazio alle quote azzurre perché, ha affermato la Dandini durante l’incontro,
Anche i maschi vanno aiutati, sono molto disorientati in questo periodo. Ci sarà il gruppo The Maschilisti per respirare un po’ d’aria di maschio Alfa (dopo tutte queste donne ci vuole) ovvero una tribute band di Elio e le Storie Tese, i The Pills for the Tv delle Ragazze che realizzeranno ei filmati proprio per il punto di vista maschile che è molto importante.

Serena Dandini (Ph. Chiara Ricci)

Capisco che la nostra emancipazione può aver turbato gli uomini che si chiedono smarriti, “Posso ancora corteggiare una donna?” domande lapalissiane per noi che sappiamo sin da piccole qual è la differenza tra molestia e corteggiamento. Noi faremo proprio un tutorial per spiegarne la differenza sempre nella mission didattica di Rai Tre.

Cinzia Leone (Ph. Chiara Ricci)

Ad aprire la conferenza stampa e a fare gli onori di casa è stato il Direttore Stefano Coletta il quale desideroso di riportare al piccolo schermo l’energia e la bravura di Serena Dandini subito dopo aver scoperto del trentennale de La Tv delle Ragazze non ha perso tempo e ha immediatamente richiamato la conduttrice. È lui stesso a raccontare del loro primo incontro e del progetto,

Il Direttore di Rai Tre Stefano Coletta e Serena Dandini (Ph. Chiara Ricci)

Quando ho incontrato Serena sono rimasto davvero molto colpito dalla sua grandissima energia e dalla sua grandissima intelligenza. Abbiamo parlato di tante cose e un po’ come negli innamoramenti ho capito che dovevo richiamarla in tv, dovevo richiamarla a Rai Tre, non sapevo in quel momento a fare cosa, lei intanto era diventata una grandissima esperta del mondo floreale, delle città, scrittrice con penna arguta e sensibile ma guardandola negli occhi nel nostro colloquio ho rintracciato la grandissima passione ed energia. Ho riconosciuto soprattutto un metodo importante che noi di Rai Tre cerchiamo di continuare a seguire: il metodo artigianale della tv, il metodo della scrittura in tv, l’idea di rimettere al centro le idee che debbano trovare un’espressione di scrittura giusta per questi tempi e per la prima serata in particolare.

Il Direttore di Rai Tre Stefano Coletta e Serena Dandini (Ph. Chiara Ricci)

Dopo poco tempo dal nostro incontro in cui io ragionavo a quale tipologia nuova di programma richiamare Serena mi ha arrivata all’orecchio la notizia del trentennale de La Tv delle Ragazze e in trenta secondi ho detto, “Lo facciamo!” perché la rete che stiamo costruendo da un po’ di mesi qui a Rai Tre è molto legata al contrappunto tra passato e presente. Questo significa che c’è una grande voglia dei telespettatori di guardare al presente sugli strumenti di ieri. Questo ritorno non è un remake non è il festeggiamento di un trentennale con la grande estensione del repertorio del passato. C’è stato un lavoro molto importante, molto intelligente con questa capacità di innesto di tutto un nuovo che in questi trent’ani si è sedimentato. Capiremo se davvero questo sguardo femminile, che fu la rivoluzione di fine anni Ottanta a Rai Tre, ha ancora una sua capacità di saper far ridere, ha ancora una lettura di senso rispetto anche a tutte le conquiste che le donne hanno avuto in questi trent’anni.

Il Direttore di Rai Tre Stefano Coletta e Serena Dandini (Ph. Chiara Ricci)

Assisterete a un caleidoscopio di tantissimi registri di cui Serena Dandini ha questa capacità così fresca di saper amalgamare tutto. Devo dire sono emozionato perché La Tv delle Ragazze ha fatto la storia di tanti di noi, della nostra vita: riportarla come pretesto per raccontare il nuovo è la grande missione che tenteremo di compiere da giovedì ed è quello che anche il servizio pubblico deve fare.

Dal promo de La Tv delle Ragazze – Gli Stati generali 1988-2018 (Ph. Chiara Ricci)

Dal canto suo racconta la conduttrice,
Devo dire che quando hanno chiamato dalla Rai per dire che erano passati trent’anni da La Tv delle Ragazze ho attaccato perché… come vi permettete?!? È stato bellissimo rincontrarsi con Valentina Amurri e Linda Brunetta che eravamo dette il triumvirago. Tre autrici donne e ancora mi ricordi quando siamo arrivate alla Rai di Torino: una masnada di donne con cani, ragazzini, fidanzati, chi piangeva, chi era stata lasciata… un disastro epocale, una mandria scalmanata.

Le autrici: Linda Brunetta, Serena Dandini e Valentina Amurri (Ph. Chiara Ricci)

Se lo ricordano ancora, credo. Per noi è stata un’esperienza fondamentale. Eravamo totalmente inesperte e anche lì c’è stato il guizzo del Direttore di Rai Tre di allora Angelo Guglielmo che aveva voglia di sperimentare e di trovare cose nuove e vista la nostra passione ha detto, “Fatelo!” E per noi è stato un questo è stato un inizio straordinario. E in Stefano Coletta ho ritrovato quello spirito, quel desiderio di buttare il cuore oltre l’ostacolo e di provare a fare delle cose nuove cercando di mettere insieme dei nuovi talenti. Quindi era un’occasione abbastanza irripetibile, difficile da rinunciare. Così, ci siamo ritrovate dopo tanti anni… ed è stato molto tenero e divertente.

Francesca Reggiani (Ph. Chiara Ricci)

È ancora la Dandini a sottolineare, come già accennato, che l’interesse del programma non è quello di guardare al passato vivendo di ricordi ma il
corto circuito di come erano le ragazze trent’anni fa, come sono diventate, come sono, dove stiamo andando, dove stanno andando le ragazze 2.0. In questi anni sono stati fatti molti passi avanti, straordinari, abbiamo acquisito diritti, la vita delle donne è cambiata moltissimo però ogni tanto si presenta sempre qualcuno che vorrebbe farci fare qualche passo indietro. E allora è interessante monitorare e vedere cosa sta succedendo e dove andiamo. Si chiama Stati generali perché poi chiunque – lo decidiamo noi – potrà intervenire a parlare e ci saranno anche tante altre attrici che si sono segnate a parlare.

Carla Signoris (Ph. Chiara Ricci)

All’ampio intervento della conduttrice comodamente seduta al fianco del Direttore sul leggendario divano rosso di Parla con me sono le due storiche autrici del programma, ovvero Valentina Amurri e Linda Brunetta raccontando il loro ritorno a La Tv delle Ragazze.
La prima a prendere la parola è Valentina Amurri che afferma,

Valentina Amurri (Ph. Chiara Ricci)

È stato molto bello rincontrarsi perché noi dopo tutta la saga del La Tv delle Ragazze, dopo le prime due edizioni totalmente al femminile ha immesso delle quote azzurre con Avanzi e poi Tunnel, poi ognuna ha continuato per la sua strada e dopo ben 24 anni ci siamo ritrovate… sembrava non essere passato neanche un giorno e abbiamo ricominciato a lavorare come se avessimo finito ieri l’ultima puntata di Tunnel e avevamo ancora la stessa visione del mondo e di un programma televisivo.

Linda Brunetta (Ph. Chiara Ricci)

Confermo assolutamente questa ritrovata passione per sperimentare e dopo trent’anni ancor più coraggiosamente. Trent’anni fa eravamo un po’ ingenue e anche un po’ incoscienti. Adesso il contesto è diverso, forse un po’ più difficile però non ci siamo sottratte assolutamente a questa voglia di fare qualcosa di nuovo. Speriamo incontri il favore di tutti.
A questi due interventi si aggiunge – riassumendo il pensiero e l’emozione di tutte le attrici presenti e coinvolte, l’intervento (in collegamento in diretta da Milano) di Lella Costa che con la sua disarmante ironia afferma,

Lella Costa in collegamento da Milano (Ph. Chiara Ricci)

Io mi sto preparando per il prossimo anniversario, per i prossimi trent’anni. Mi sto portando avanti. La tv delle Ragazze è stata una delle cose più belle, più divertenti, più appaganti che ho fatto nella mia vita e credo che sia una grande idea rifarla adesso soprattutto non come pura operazione nostalgia ma con nuovi talenti, nuove intelligenze, nuovi sguardi, nuovi punti di vista. Io sono molto molto contenta e ti dico che per il prossimo trentennale sarò ancora più in forma. Spero di sorprendervi e spero che tutta questa operazione, anzi ne sono piuttosto sicura, riuscirà a trovare uno straordinario equilibrio, una straordinaria magia tra il pezzetto di storia della televisione che abbiamo fatto e questo occhio, sguardo costante al mondo che cambia. È un piccolo grande tesoro che Serena, Linda e Valentina hanno messo a disposizione del pubblico e delle ragazze giovani di oggi e io sono loro molto grata e molto felice di esserci.

Cristina Chinaglia (Ph. Chiara Ricci)

Ed è con la seguente dichiarazione di Sabina Guzzanti (dopo aver annunciato che nel programma imiterà anche Marco Travaglio) che desidero concludere questo articolo invitando tutti a voi a non perdere questo esilarante, comico, divertente, ironico e istruttivo appuntamento di Rai Tre con La Tv delle Ragazze – Gli Stati generali 1988-2018 in onda da questa sera alle 21.15 per quattro settimane,

Sabina Guzzanti (Ph. Chiara Ricci)

Voglio esprimere anch’io la mia contentezza per essere parte di questo progetto. La mia felicità anche per il pubblico che può trovare un po’ di vitalità che, forse, è il bersaglio primo di tutte le nostre istituzioni. Invece, la vitalità serve anche alla salute e a tante cose. Non è sbagliata. Aiutiamola!