Team di CultAround, Enrico, Stefano e Laura
Angelina Tedesco, direttrice di Cna Asolo

È la storia di tre giovani associati Cna Asolo, tutti tra i 26 e 40 anni, che hanno fatto della loro passione per la cultura un vero e proprio lavoro. Stefano, Laura e Enrico, da amici nella vita a imprenditori, sono partiti da una semplice idea di mettere l’arte e la cultura, che va dalle mostre ai concerti, convegni e spettacoli, in un’applicazione digitale che sia alla portata di tutti.

Con i suoi studi in sociologia, l’idea di Stefano Cazzaro, residente a Trevignano, in provincia di Treviso, è quella “di realizzare uno strumento per far diventare la cultura parte delle famiglie“. Bisognerà aspettare verso fine estate prima che l’applicazione possa arrivare sui nostri smartphone per essere scaricata gratuitamente.

Stefano Cazzaro, fondatore di CultAround

“Verrà testata prima da un gruppo di persone” spiega il ventiseienne “tra settembre e ottobre sarà poi possibile scaricarla “.  CultAround, quindi è la startup innovativa nata con l’obiettivo di far conoscere gli eventi culturali grazie a una piattaforma digitale esclusivamente dedicata. Unica in Italia si propone di suggerire all’utente gli eventi culturali migliori, allineando l’offerta alle caratteristiche, agli interessi e alle disponibilità di tempo.

E l’appuntamento di questa sera è l’occasione per conoscere la giovane realtà imprenditoriale che dà a soggetti privati e giuridici l’opportunità di investire nel suo business tramite l’equità crowdfunding, una modalità di raccolta fondi autorizzata dalla CONSOB e rivolta a chi vuole investire in un’azienda in crescita, ricevendo in cambio quote societarie e ottenendo un beneficio fiscale del 40% sul capitale investito.

CultAround opera nel settore della cultura e da novembre 2017 è stata testata con successo in Veneto, Friuli-Venezia Giulia ed Emilia Romagna. Attraverso la campagna di equity crowdfunding nel portale www.opstart.it, CultAround vuole raccogliere 150 mila euro per espandersi in tutta l’Italia e creare un’app dedicata a chi ama la cultura a 360 gradi. L’applicazione  grazie a un sofisticato sistema digitale, aiuterà gli appassionati di cultura a trovare gli eventi culturali giusti per i loro interessi.

Nessuno ha mai creato un’app così specifica” chiude Stefano Cazzaro, fondatore di CultAround al cui progetto collabora insieme a Enrico Moro, marketing strategist, e Laura Casagrande, social media manager, entrambi di Volpago del Montello, (Treviso). “Molte piattaforme consigliano eventi generalisti, ma gli amanti della cultura vogliono un’applicazione che consigli unicamente eventi culturali”.