Augusto è l’ideatore della pagina Facebook ‘Dio Imperatore Salvini’ presente anche su instagram e telegram. È gestita da 5 ragazzi tra i 17 e i 24 anni che sono saliti agli onori della cronaca sabato 24 febbraio; si sono presentati al comizio in Piazza Duomo con Salvini, con la bandiera del KEKISTAN ed i cappellini MAKE AMERICA GREAT AGAIN, utilizzati durante la campagna elettorale di Trump.

Augusto, i giornali parlano tutti di voi  ma come vi è venuta in mente l’idea di presentarvi in Piazza Duomo con la bandiera del Kekistan?

L’idea è nata per due motivi: il primo motivo era quello di farci riconoscere con un’asta lunga ed una bandiera dai nostri fan, perché piazza Duomo a Milano è grande, essendo piena di gente, era un simbolo di riconoscimento; il secondo motivo, primario però, è quello che essendo a conoscenza della vera storia della bandiera, avendo preso parte a lezioni sul tema in America durante il mio periodo di studio negli Usa, sapendo tutto il casino che venne fuori negli USA, ho detto proviamola anche in Italia per la prima volta. Conoscendo i media italiani sapendo che sono ancor più ignoranti di quelli americani, ho comprato su Amazon la bandiera di circa tre metri e la cosa è riuscita alla grande. I giornalisti hanno fatto domande e sono cascati nel nostro troll.

Per chi non lo sapesse, che cosa è il Kekistan?

Il Kekistan è una nazione fittizia, immaginaria creata da utenti di un forum 4 Chan da channel. Esiste da tanti anni questo forum, dove si postano e si leggono tutti coloro che non si trovano a proprio agio con i media e i social tradizionali perché magari vengono bannati o bloccati. 4 channel è un forum libero dove uno può postare veramente di tutto, specialmente nella categoria politicamente scorretto nel quale è nato questo “Stato”. È la patria di tutti quelli rinnegati dai social tradizionali. Raggruppa tutti quelli che vanno contro il pensiero comune governativo della sinistra, come era in America Obama e in Italia il PD.  Però questa bandiera e un simbolo di libertà, di libertà di espressione; è l’opposto del nazismo però è stata creata volutamente ricordando quella nazista facendo sì che, i media nazionali accecati dall’isteria sull’antifascismo e antinazismo, anche 80 anni dopo che sono caduti, facessero confusione e cascassero appunto nel troll, nel nostro tranello.

E ci sono cascati Radio Popolare e Repubblica, per citarne alcuni… ma anche l’esponente del PD Fiano. Se lo aspettava?

Sapevo che quelli del PD erano tanto pro Europa ed essendo tali mi chiedo come mai questi europeisti non sappiano un minimo di inglese per poter verificare il vero significato della bandiera del Kekistan. Basta una veloce ricerca su Google per informarsi. Questi grandi europeisti del PD non hanno voglia di leggere un sito in inglese per capire cosa significa una bandiera goliardica e satirica.

Vi aspettavate tutto questo clamore?

Onestamente no. Ci aspettavamo qualche foto girasse sui social ma che tutti i maggiori media nazionali come Repubblica o Corriere, media con milioni di lettori e deputati del PD ci cascassero… onestamente è andata oltre ogni più rosea aspettativa.

I giornalisti come hanno reagito?

Alcuni terrorizzati, altri esaltati per aver finalmente trovato una bandiera nazista in un comizio di Salvini, mentre invece è stato un cavallo di Troia che l’ha fregati in pieno mostrando come non fanno informazione, come sono accecati dell’antifascismo. Perché sia un simbolo nazista ci vuole fantasia, l’unica cosa simile è la formazione a croce. La stessa formazione ce l’hanno le bandiere di Inghilterra, Norvegia e Danimarca. Non si possono confondere le K con la svastica. Alcuni hanno associato le K al KukluxKlan, ma le K sono quattro! Non me l’aspettavo questo disastro, tutto questo interesse nei nostri confronti.

Nel prossimo futuro avete in mente altre iniziative?

Sì. Ho in mente un’altra iniziativa sempre con la bandiera del Kekistan che però non rivelo  in quanto deve essere come questa, una sorpresa, una cosa all’ultimo. Diciamo che se Salvini diventasse premier un’altra iniziativa l’ho bella in mente.

Il vostro primo raduno è andato alla grande, ha fatto centro.

Ha fatto centro ed è stata una bellissima sorpresa, abbiamo incontrato un mare di persone e spero al prossimo raduno di incontrarne molti di più dopo questo clamore mediatico.

La vostra pagina facebook di che tratta e da chi è animata?

A gestire la pagina siano ragazzi tra i 17 e i 24 anni mentre siamo seguiti da persone tra i 14 e i 40 anni. Abbiamo quasi 20 mila contatti di tutte le età e di tutte le regioni. La pagina si chiama ‘Dio Imperatore Salvini’ e si ispira a God Emperor Trump, creata per supportare il candidato alle presidenziali. Così anche noi abbiamo creato una pagina per sostenere Salvini. È una pagina satirica fatta di Meme, vignette satiriche postate per spingere il mio candidato Premier Matteo Salvini, essendo io iscritto alla Lega. Ai giovani piacciono i Meme, è un modo per avvicinarli alla politica visto che i giovani purtroppo si stanno distaccando sempre più dalla politica. Ai giovani piacciono i Meme e magari vedono un Meme e vanno ad informarsi su chi è, magari così lo votano. La pagina può sembrare una stupidata ma ha un suo significato anche serio.

Così nasce la storia del Kekistan, con 5 ragazzi che si sono conosciuti sul web, gestori di una pagina Facebook che si danno appuntamento sotto la statua in Piazza Duomo a Milano ed hanno buggerato giornalisti ed esponenti politici. Grazie all’informazione disinformata i kekistani hanno fatto centro.