Jacek Yerka è nato in Polonia nel 1952 da una famiglia di artisti. Nonostante qualcuno affermi di non aver mai sentito parlare di lui, Jacek Yerka si è fatto conoscere in breve tempo per i suoi valori artistici. Si presuppone che l’amore per l’arte l’abbia ereditato da i genitori, entrmbi diplomati presso l’accademia di Belle Arti. Sin dalla prima infanzia si è immerso nel mondo della pittura e della scultura, iniziando a frequentare dopo alcuni anni l’università di Torun. La sua carriera artistica iniziò nel 1980, ricevendo ben presto numerosi inviti e commissioni presso le gallerie più famose di Varsavia. Nelle sue opere ottengono grande importanza figure di creature immaginarie, rettili e insetti, ma anche paesaggi naturali e architetture fantastiche. Molto frequentemente nelle sue opere appaiono scenari che evocano particolari della sua infanzia, come i boschi, i paesini rurali, la cucina, tutti elementi appartenenti al suo luogo di provenienza : la Polonia. Le sue opere sono il risultato di un lavoro di grande costanza : infatti l’artista tende a creare partendo da disegni a matita morbida per poi finire con la tecnica della pittura acrilica su tela. Le sue opere sono state esposte in molte gallerie in Polonia , Germania , Monaco, Francia e Stati Uniti. Oltre ad avere una grande carriera artistica, Jacek Yerka è divenuto autore di due libri, entrambi pubblicati dall’editore Morpheus di Beverly Hills nel 1994: il primo libro è intitolato “The fantastic art Jacek Yerka”, mentre il secondo “Mind fields”. Inoltre nel 1995 ha vinto il Premio World Fantasy come migliore artista.