IMPRESE, DI MAIO: “CON PMI AL LAVORO SU MISURE CRESCITA”

0

“Abbiamo iniziato a scrivere insieme il provvedimento sulla crescita” articolato su tre pilastri: “tutela dei marchi storici italiani, internazionalizzazione, una nuova finanza per
le imprese”. Lo ha detto ieri Luigi Di Maio. “Esprimo soddisfazione – ha aggiunto – per l’accordo raggiunto in Conferenza Stato-Regioni sul decreto-legge del reddito di cittadinanza. Un lungo lavoro di mediazione tra le diverse posizioni sancisce l’avvio delle nuove politiche per il lavoro. Stanziamo per le regioni un miliardo di euro per i centri per l’impiego. Assumeremo 11.600 nuovi addetti nei centri impiego, che sommati agli 8000 dipendenti attualmente impiegati ci permetterà di arrivare a 19.600 operatori in due anni nei cpi. Nessun governo ha mai dato in passato così tante risorse e nuove assunzioni
ai centri per l’impiego. Ora dobbiamo operare velocemente. Non ci sono più alibi. È il momento di avviare le politiche attive per il lavoro in Italia”. Sulla Brexit Di Maio ha affermato innanzitutto “tutelare gli italiani che vivono” in Gran Bretagna e “poi se delle aziende decideranno di venir via dal Regno Unito, noi dovremmo essere in grado di attrarle in Italia. Tutto può essere un’opportunità”.