Olè, olè, olè, il toro è nell’arena e la gente li acclama tre volte. l’Europa League non è più un solo un sogno, i tre colpi battuti da Belotti, Ansaldi e Zaza stendono la squadra Ungherese.

Mai messo in discussione lo strapotere del Torino che ha dominato in lungo e in largo la gara.

La squadra di Mazzarri è stata impeccabile in ogni reparto, partita grintosa, intelligente e tattica preparata dal mister Toscano.

I granata sbloccano la gara al 20 con un penalty trasformato da Andrea Belotti.

Nel finale di primo tempo grande azione sulla sinistra di ansaldi, croos leggermente deviato che batte Nad, per il 2-0 Torino.

La squadra di Mazzarri le prova tutte per chiudere la gara, ma un super Nad e due volte i legni negano la gioia del 3-0.

Nel finale, al 92°, un rimpallo fortunoso arriva sulla testa di Simone Zaza che in tuffo spinge la palla in porta e fissa il risultato sul 3-0 finale.

La gara di ritorno di Europa League,si  giocherà a Debrecen, Giovedí primo Agosto.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNordafricani uccidono a coltellate giovane Carabiniere
Prossimo articoloLa verità dei numeri e le chiacchiere arroganti
mm
Gennaro Zaccaria, nato a Napoli, sono un ragazzo che fin da piccolo ha sempre avuto una passione smisurata per lo sport. Ero solito fare la telecronaca delle partite viste in tv già all'età di 5 anni. Lo sport per me è passione, amore, una fede. Il mio sogno è sempre stato quello di diventare giornalista già da quando muovevo i primi passi. Il giornalismo non è un mestiere ma un amore viscerale che parte dal cuore, è una passione che scorre nelle mie vene.