Eros Ramazzotti

Eros Ramazzotti torna con un nuovo tour mondiale. Tutti i concerti sono stati organizzati nei palazzetti, ma il cantante ha un grande desiderio. Ecco cosa ha rivelato nell’intervista rilasciata ad RTL 102.5.

Dopo aver presentato il suo ultimo lavoro discografico, Vita ce n’è, Eros Ramazzotti sarà in giro per il mondo con una serie di concerti live. Il tour internazionale partirà il prossimo 17 febbraio da Monaco e proseguirà con altre 41 date.

Tutte le location scelte sono palazzetti; tuttavia Eros ha rivelato di non voler fermarsi a spazi così piccoli. Il suo sogno, dunque, sarebbe un tour negli stadi. A tal proposito, punto di riferimento è Vasco Rossi.
«Ho voluto iniziare dai palazzetti – rivela il cantante a RTL 102.5 – perché in futuro vorrei fare anche degli spazi un po’ più grandi. Speriamo! Non sono più giovanissimo, ma ci proviamo. Abbiamo l’esempio, in Italia soprattutto, del grande Vasco».

Eros Ramazzotti: il tour del 2019

Nonostante il cantante abbia rivelato di non essere più giovanissimo, ha comunque progettato un tour mondiale in più di 30 città. Oltre alla data di Monaco, Eros si esibirà anche a Colonia (20 febbraio), Lussemburgo (22 febbraio) e Stoccarda (25 febbraio).

Il primo appuntamento in Italia è in programma il 2 marzo a Torino. Il tour prosegue con quattro date a Milano (5-6 e 8-9 marzo) e a Roma (12-13 e 15-16 marzo). Ultima data nazionale è a Genova (9 aprile). Il tour mondiale, invece, ricomincia il 19 marzo con Lione e prosegue fino al 30 ottobre. Tutti gli appuntamenti sono pubblicati sul sito ufficiale del cantante.

Nonostante le numerose date, Eros Ramazzotti non si accontenta. Il suo sogno è un tour negli stadi. Non la pensa nello stesso modo Marica Pellegrinelli, la modella con cui è sposato dal 2004: «Mia moglie dice che io non sono da stadio».