La Guardia di Finanza di Thiene ha sequestrato ad una Srl di trasporto merci di Zugliano e del suo legale rappresentante, un 59enne, denunciato per dichiarazione fraudolenta mediante l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti.

Il sequestro ha riguardato somme depositate in banca e quota parte di un immobile a Thiene di proprietà dell’uomo, per un importo totale di 62.000 euro. Le indagini sono partite da una verifica fiscale avviata dai finanzieri a seguito dell’individuazione di un altro vicentino, già condannato per bancarotta fraudolenta e circonvenzione di incapace, interdetto dal 2008 all’esercizio di imprese commerciali per una durata di 10 anni, inadempiente con il fisco, che era colui che emetteva le fatture false.

È stato accertato che la Srl, tra il 2010 e il 2011, aveva ricevuto e usato fatture emesse anche da altre aziende “evasori totali”. Le operazioni fasulle avevano consentito alla società di evadere imposte sui redditi per 47.000 euro e Iva per 15.000 euro, tutti sequestrati.