Nella prima semifinale di Coppa Italia tra Lazio e Milan,

prevale la noia. Uno 0-0 con poche emozioni, qualche occasione per i biancocelesti, ma nulla di eclatante. Due squadre che sembrano aver paura di perdere, un match bloccato anche da un ottima organizzazione difensiva di entrambe le squadre.

Piatek annullato da Acerbi, Immobile quasi inesistente. L’unico che prova a stappare la partita è Correa, ma quasi da solo non riesce a sbloccare il match

Tutto rimandato alla gara di ritorno, a San Siro in programma il 24 Marzo.

Al Franchi

Pareggio pirotecnico tra Fiorentina e Atalanta, una gara che mostra le grandissime potenzialità dei due attacchi, ma anche le enormi lacune difensive delle due squadre.

l’Atalanta sblocca la gara con un uno/due micidiale. Un super Ilicic serve due assist al bacio, prima a Gomez che fa passare il pallone tra le gambe di Lafont, e poi per Pasalic che a porta vuota colpisce il portiere  che però non la tiene.

La viola prova a reagire e trova in Chiesa la sua arma in più. L’esterno della Fiorentina recupera palla su Palomino e scappa in porta, finta di allargarsi sulla destra e con il destro batte Berisha.

Dopo appena tre minuti la Fiorentina trova il pari con Benassi, che sfrutta una sponda di Muriel e in semi sforbiciata riporta il risultato in parità nel finale di primo tempo.

Nella ripresa, gara che continua su ritmi elevatissimi  L’Atalanta trova il nuovo vantaggio, a metà ripresa, con De Roon che sfrutta una palla vagante e fa esplodere dal limite dell’area di rigore un siluro di destro che spacca la porta difesa da Lafont.

La Fiorentina, consapevole dell’impresa che serve per vincere a Bergamo, prova il tutto per tutto, e nell’assalto finale manda in campo anche il Cholito Simeone.

 È proprio dall’argentino che parte l’azione del 3-3. L’attaccante viola pesca Chiesa sull’out di destra con un cambio di gioco fenomenale, l’esterno di Pioli aggancia la palla e mette sul secondo un croos che Muriel deve solo spingere in porta.

Una gara senza attimi di tregua che nel finale vede Hatebour colpire una traversa ad ormai tempo scaduto.

Le due squadre si riaffronteranno Domenica alle 18:00,in Campionato. La gara di ritorno, di Coppa Italia, dovrebbe essere in programma il 23 Marzo allo stadio Atleti Azzurri d’Italia

CONDIVIDI
Articolo precedenteAccordo tra Vento di Cambiamento e Amazon
Prossimo articoloArrestato imprenditore cinese nel trevigiano
mm
Gennaro Zaccaria, nato a Napoli, sono un ragazzo che fin da piccolo ha sempre avuto una passione smisurata per lo sport. Ero solito fare la telecronaca delle partite viste in tv già all'età di 5 anni. Lo sport per me è passione, amore, una fede. Il mio sogno è sempre stato quello di diventare giornalista già da quando muovevo i primi passi. Il giornalismo non è un mestiere ma un amore viscerale che parte dal cuore, è una passione che scorre nelle mie vene.