Un Barcellona sornione nel primo tempo e letale

nella ripresa si aggiudica il classico. La squadra di Valverde travolge l’armata di Solari, soffrendo nettamente nel primo tempo, solo un super Ter Stegen tiene in vita i blaugrana.

Troppi gol sprecati da Vinicius Junior e Karim Benzema, pesano parecchio sul risultato finale. Il Barcellona ha saputo fare il Real, soffrire e poi colpire e far male. Il protagonista assoluto spara e fa male a Keylor Navas, per due volte e mezza, il pistolero Suarez, sblocca il match con un tiro al volo ad inizio ripresa, sfruttando il croos dalla sinistra di Jordi Alba. Solari prova a rimettere in equilibrio il classico, con Gareth Bale. Con l’ingresso del gallese, il Real alza eccessivamente il baricentro e il Barcellona riparte troppo facilmente.

I blaugrana trovano prima il gol dello 0-2 con autogol di Varane, che per anticipare Suarez spinge la palla nella propria porta, e due minuti piu tardi lo stesso uruguagio si procura e realizza un calcio di rigore con un cucchiaio delizioso che chiude i giochi e manda in crisi profonda il Real Madrid. Sesta finale consecutiva per i blaugrana. 

Tra tre giorni sará ancora classico,

questa volta in Liga, sempre al Bernabeú con il Real a meno nove dal Barca e che giocherá soprattutto per togliersi dalla faccia gli schiaffi presi nella semifinale di coppa.