L’Italia calcistica raccoglie un altro successo oltremanica. Il Chelsea, guidato dal tecnico Antonio Conte, si aggiudica la Premier League con 2 giornate d’anticipo. Succede al Leicester guidato dall’altro mister nostrano Claudio Ranieri.

L’ex CT della nazionale italiana ed ex allenatore della Juventus riesce ad ottenere un risultato davvero straordinario, al suo primo anno alla guida dei Blues. Il Chelsea ripartiva dal poco lusinghiero decimo posto della scorsa stagione. La società guidata dal magnate russo Roman Abramovich ha scelto di puntare su un manager di sicuro affidamento e i suoi sforzi sono stati ampiamente premiati.

La truppa di Conte ha ottenuto la certezza matematica del titolo battendo in trasferta il West Bromwich per 1-0. Dopo un incontro molto tirato e diverse occasioni mancate da parte dei londinesi, ha fatto la differenza Michy Batshuayi. Entrato al 76esimo minuto al posto di Pedro, il belga ha messo a segno la rete decisiva sei minuti dopo su assist di Azpilicueta. Da lì in poi, solo accademia e festeggiamenti.

Il Chelsea torna così nell’Europa che conta anche grazie ad un mister che ha sempre fatto della grinta e del pragmatismo i suoi veri marchi di fabbrica. Dopo Ranieri, Conte è riuscito ancora una volta a salire sulla vetta del calcio inglese, sbaragliando una concorrenza molto agguerrita.