fbpx
adv-35
<< ATTUALITÀ

Inizia la fase sperimentale di Sudoco nel porto di Livorno

| 4 Dicembre 2023 | ATTUALITÀ, IL FORMAT, INTERVISTA, INTERVISTE

Il prossimo 5 dicembre segnerà l’inizio della fase sperimentale di Sudoco (Sportello unico doganale e dei controlli) nel porto di Livorno, dopo essere stato attivato con successo nello scalo marittimo di La Spezia. Questo innovativo programma coinvolge l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, gli spedizionieri, i terminal portuali e l’Autorità di sistema portuale (Adsp) del Mar Tirreno settentrionale, mirando a semplificare ed ottimizzare i controlli doganali e il flusso informativo legato all’importazione ed esportazione delle merci. Matteo Paroli e Giovanni Parisi protagonisti di questa iniziativa spiegano  per comprendere meglio le sue implicazioni e benefici.

Matteo Paroli, segretario generale dell’Adsp, spiega che l’obiettivo dell’Adsp è supportare l’applicazione di Sudoco mettendo a disposizione il loro servizio digitale per la gestione delle ispezioni fisiche a piazzale. Questo servizio, già in uso sul Tuscan port community system (Tpcs) dell’Adsp sin dal mese di luglio, consente di richiedere e organizzare la disponibilità dei contenitori destinati alle attività di controllo presso le aree dedicate. Le informazioni logistiche prodotte dai terminal saranno integrate con le informazioni doganali, utilizzando il Tpcs come strumento di scambio e condivisione dati, per una completa dematerializzazione del processo.

Giovanni Parisi, dirigente dell’Ufficio delle dogane di Livorno, sottolinea che Sudoco permette di ridurre tempi e costi associati alle operazioni di sdoganamento delle merci, concentrando i controlli in un unico momento e luogo. Ciò si traduce in un aumento della competitività ed efficienza degli scali nei quali Sudoco viene applicato. L’introduzione di Sudoco nel porto di Livorno è il risultato di un lavoro di squadra tra diverse amministrazioni che si dedicano a creare ambienti digitali sempre più integrati e armonizzati, a vantaggio di istituzioni e operatori portuali.

La fase sperimentale di Sudoco nel porto di Livorno rappresenta un passo significativo verso una completa digitalizzazione dei processi logistici e portuali. Grazie all’interconnessione tra Sudoco e il Tuscan port community system (Tpcs) dell’Adsp, si avrà una gestione efficiente dei controlli doganali e una maggiore integrazione tra i sistemi dell’Agenzia e dell’Adsp. Questa iniziativa si propone di ottimizzare il flusso delle merci, ridurre i costi e migliorare la competitività degli scali portuali. L’applicazione di Sudoco nel porto di Livorno è il risultato di un’impegnata collaborazione tra le amministrazioni coinvolte, che mirano a creare un ambiente logistico sempre più efficiente e all’avanguardia.

TAG: #adsp, #logistica portuale, #porto livorno, #sudoco, Toscana
adv-178
Articoli Correlati
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com