fbpx
adv-825
<< ESTERI

Conflitto israelo-palestinese: fallito il tentato cessate il fuoco da parte dell’Egitto

| 11 Maggio 2023 | ESTERI

Israele ha continuato i suoi attacchi a Gaza, uccidendo 21 persone, in risposta a quelli che dice essere razzi lanciati da gruppi palestinesi. Il ministero della salute di Gaza ha detto che sette persone sono state uccise mercoledì, un giorno dopo che gli attacchi israeliani sul territorio palestinese hanno provocato 15 morti.

Quattro delle persone uccise mercoledì erano combattenti del Fronte popolare per la liberazione della Palestina, ha detto il gruppo. Una bambina palestinese di 10 anni di nome Layan Mdoukh è stata uccisa in un’esplosione nella sua casa di Gaza City in circostanze poco chiare. “C’è un altissimo senso di preoccupazione”, ha detto Youmna El Sayed di Al Jazeera, giornalista da Gaza City. “Tutto è chiuso; le scuole, le strutture private e pubbliche sono state chiuse e le persone hanno limitato l’uscita di casa”.

Rana Shubair, una scrittrice di Gaza, ha detto che gli attacchi israeliani li hanno colti “completamente di sorpresa”. “Tutti dormivano; improvvisamente lavoriamo fino a enormi esplosioni“. “Sbarcate di razzi vengono lanciate dalla Striscia di Gaza verso le città meridionali di Israele”, ha aggiunto Sayed. “Abbiamo anche visto l’Iron Dome che cercava di intercettare questi razzi”.

Le ostilità equivalgono ai combattimenti più pesanti tra le parti da mesi.

Funzionari israeliani hanno detto che mercoledì sera sono stati lanciati più di 400 razzi. La maggior parte, hanno detto, è stata intercettata o è caduta in aree aperte, ma il ministro della Difesa Yoav Gallant ha affermato che circa un quarto ha fatto cilecca ed è caduto all’interno di Gaza.

Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha condannato le morti civili a Gaza come “inaccettabili” e ha chiesto loro di “fermarsi immediatamente” e affinché tutte le parti esercitino la massima moderazione, ha detto mercoledì il vice portavoce delle Nazioni Unite Farhan Haq.

“Israele deve rispettare i suoi obblighi ai sensi del diritto umanitario internazionale, compreso l’uso proporzionale della forza e l’adozione di tutte le precauzioni possibili per risparmiare civili e oggetti civili nella conduzione delle operazioni militari”, ha affermato Haq.
TAG: conflitto israelo-palestinese, Israele, Palestina
adv-522
Articoli Correlati
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com