fbpx
adv-76
<< ESTERI

Tel Aviv: auto sulla folla, morto un italiano

| 9 Aprile 2023 | ESTERI

È di almeno sette feriti e una vittima, l’italiano Alessandro Parini, il bilancio dell’attentato avvenuto sul lungomare di Tel Aviv. Due italiani in condizioni non gravi anche fra i feriti. Il gruppo di italiani coinvolto è rientrato oggi in Italia, atterrando all’aeroporto di Fiumicino. Secondo quanto si apprende i connazionali saranno accompagnati nel primo pomeriggio dal personale dell’ambasciata italiana all’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv da dove prenderanno un volo diretto a Roma.

Sabato sera un uomo alla guida di un’auto si è lanciato a folle velocità sui passanti che si trovavano sul lungomare, una zona molto frequentata dai turisti. Il veicolo si è capovolto e il guidatore, una volta uscito, secondo la polizia avrebbe cercato di sparare prima di essere ucciso dalle guardie di sicurezza.

La polizia israeliana ha confermato che l’autore dell’attentato è un arabo israeliano di Kfar Kassem, nord est di Tel Aviv. Il suo nome è Yousef Abu Jaber, 45 anni. Secondo Haaretz non era affiliato ad alcun gruppo terroristico, ma era stato arrestato per rissa nel 2017. Nella notte la polizia e lo Shin Bet hanno perquisito la casa di Abu Jaber e interrogato alcuni suoi familiari. Il fratello, in un’intervista al sito web israeliano Ynet, ha detto che non si è trattato di un attentato ma di “un incidente”.

“Per quattro giorni e per quattro notti Yusef non aveva dormito. Può darsi si sia addormentato e abbia perso il controllo dell’automobile”, ha detto il fratello di Abu Jaber. A perdere la vita è stato l’avvocato 35enne Alessandro Parini, arrivato a Tel Aviv venerdì con alcuni amici per una vacanza. La salma è rientrata ieri in Italia”, ha detto il vicepremier e ministro degli Esteri Antonio Tajani, sottolineando la “vicinanza del governo” alla famiglia e ricordando di aver “parlato a lungo con il padre”.

“I nostri funzionari dell’ambasciata in Israele stanno seguendo personalmente” gli avvenimenti “in stretto contatto con le autorità israeliane”, ha detto Tajani. La vittima, Alessandro Parini, e i due feriti “non facevano parte dello stesso gruppo”, ha aggiunto il ministro.

Sia la polizia israeliana sia lo Shin Bet (Servizio di sicurezza interno) “stanno trattando il caso come un attacco terroristico”, ha detto il portavoce della polizia Dean Elsdunne aggiungendo di “non poter scendere in dettagli vista l’indagine in corso”.

La procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine per l’attentato. I pm del gruppo antiterrorismo della Capitale, coordinati dall’aggiunto Michele Prestipino, hanno ricevuto una prima informativa da Ros e Digos: si procede per omicidio, attentato con finalità di terrorismo e lesioni.

In serata l’Ambasciatore d’Italia in Israele Sergio Barbanti e il ministro degli Esteri dello Stato di Israele Eli Cohen andranno all’ospedale Ichilov, dove è tuttora ricoverato uno degli italiani feriti. Lo fa sapere la Farnesina in una nota. Cohen ha già voluto esprimere il cordoglio suo e di tutto il popolo di Israele per i gravissimi fatti di sabato sera, nonché rappresentare vicinanza ai feriti e alle loro famiglie.

TAG: feriti, Israele, italiani, morti, Tel Aviv
adv-544
Articoli Correlati
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com