fbpx
adv-372
<< SALUTE

I cibi ricchi di grassi e zuccheri danno dipendenza

| 23 Marzo 2023 | SALUTE

Quando mangiamo dolci, snack, o un qualsiasi alimento ricco di grassi e zuccheri attiviamo la regione del cervello deputata alla gratificazione, di fatto modificando le nostre connessioni neurali. È questo il risultato dello studio del Max Planck Institute for Metabolism Research di Colonia.

I ricercatori, in collaborazione con l’Università di Yale, hanno somministrato tutti i giorni per otto settimane ad un gruppo di volontari un budino contenente molti grassi e zuccheri, in aggiunta alla loro normale alimentazione, mentre un secondo gruppo ha ricevuto un budino con lo stesso numero di calorie ma meno grassi.

L’attività cerebrale dei volontari al quale sono stati somministrati questi dessert, è stata quindi misurata prima e durante le otto settimane di durata dello studio con una risonanza magnetica.

L’esperimento ha quindi evidenziato come dopo otto settimane la risposta del cervello agli alimenti ricchi di grassi e zuccheri è aumentata notevolmente nel gruppo che ha mangiato il budino con un contenuto più alto di grassi e zuccheri.

Ad attivarsi in questo gruppo è stato in particolare il sistema dopaminergico, ovvero la regione del cervello responsabile della motivazione e della gratificazione, questo invece non si è verificato nel cervello del gruppo di controllo.

“Le nostre misurazioni dell’attività cerebrale – spiega Marc Tittgemeyer, che ha condotto lo studio – hanno dimostrato che il cervello si trasforma con il consumo ripetuto di patatine e dolciumi”.

“Il cervello impara a preferire questo cibo più gratificante – continua Tittgemeyer -, grazie a questi cambiamenti cerebrali, inconsciamente impariamo a preferire sempre di più gli alimenti che contengono molti grassi e zuccheri”.

Secondo i ricercatori, inoltre, la preferenza acquisita per gli alimenti zuccherati e grassi non è transitoria, ma destinata a durare anche a lungo termine. “Nel cervello – precisa Tittgemeyer – si creano nuove connessioni che non si dissolvono così rapidamente. Lo scopo dell’apprendimento è che una volta imparato qualcosa, non lo si dimentica così rapidamente”.

TAG: alimentazione, cibi grassi, zuccheri
adv-539
Articoli Correlati
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com