fbpx
adv-56
<< ESTERI

Guerra Ucraina, Putin in visita nel Donetsk

| 19 Marzo 2023 | ESTERI

Dopo una visita a sorpresa a un centro per bambini in Crimea, il presidente russo Vladimir Putin ha effettuato “una visita di lavoro” nella città ucraina di Mariupol, nell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, dove ha promesso che Mosca costruirà altri quartieri residenziali. Successivamente Putin si è anche recato a Rostov sul Don, in territorio russo, vicino al confine con l’Ucraina, dove ha tenuto una riunione al posto di comando della cosiddetta “operazione militare speciale” in Ucraina.

Per la Corte penale internazionale, che ha emesso un mandato di cattura internazionale nei suoi confronti, il presidente russo si può processare come è stato fatto per i nazisti e Milosevic anche se Mosca è fuori dal trattato. Ieri le forze ucraine hanno respinto 83 attacchi russi in cinque città: lo ha reso noto lo Stato Maggiore delle Forze Armate di Kiev nel suo aggiornamento quotidiano della situazione al fronte.

La propaganda russa ha dato grande risalto alla visita di Vladimir Putin a Mariupol e poi a Rostov sul Don, vicino alle zone di guerra. Ma adesso c’è chi si chiede se colui che si è fatto vedere nelle strade della città che, per mesi, fu simbolo della resistenza ucraina, fosse davvero Putin o uno dei suoi numerosi sosia: lo studio del modo in cui si muoveva e camminava, il volto, il modo di muovere entrambe le braccia hanno fatto pensare a un sosia.

Stephen Hall, docente di politica russa e post-sovietica all’Università di Bath, ha detto che “si riserva il giudizio” ma ha fatto notare che i cittadini “grati” presenti nel video potrebbero non essere autentici: “Putin ha molti sosia e i residenti ‘grati’ erano probabilmente guardie della sua sicurezza in borghese!”.

Notoriamente molto attento a tutelarsi, Putin nelle immagini trasmesse da Mariupol appare conversare e parlare vicinissimo ai residenti ucraini. Ecco allora che Anton Gerashchenko, consigliere del ministro degli Interni a Kiev, ha messo a confronto le immagini di Putin, al Cremlino, dietro la sua scrivania durante una riunione al Consiglio di sicurezza e le immagini arrivate dal Donbass. Curiosamente nel primo caso lo ‘zar’ e’ molto piu’ distante dai suoi interlocutori di quanto non fosse a Mariupol: “Ha più paura del suoi ufficiali che dei ‘residenti’ di Mariupol?”.

TAG: Donetsk, guerra ucraina, presidente Vladimir Putin
adv-464
Articoli Correlati
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com