fbpx
adv-883
<< ATTUALITÀ

Londra città d’invenzioni

| 17 Febbraio 2022 | ATTUALITÀ

Londra festeggia i 70 anni di regno della Regina Elisabetta II, celebrati il 6 febbraio, un simbolo della Corona Inglese. Ma non è l’unico emblema facilmente identificabile nel mondo. Basti pensare ai Double-decker bus, inaugurati nel 1829 o al Tower Bridge del 1894. Ma il ponte più antico è il London Bridge, che risale al 55 a.C. voluto dai romani, prima in legno e poi sostituito in muratura tra il 1176-1209. Più volte distrutto nel tempo fino a quello del 1831 e per ultimo l’attuale ponte costruito tra il 1967-1972.

Sono tante le curiosità londinesi, città fondata dai romani nel lontano 43   d.C. da Claudio e chiamata  Londinium. In seguito intorno al VII secolo viene occupata dagli anglosassoni, popolazione germanica che si insedia intorno all’area dell’attuale  Covent Garden, definita allora Lundenwic. Questa stirpe sassone, che invade l’isola prende il nome Anglo-Sassoni, un connubio tra le due popolazioni. La definizione viene usata la prima volta dagli  scrittori latini  di re Alfredo il Grande (IX sec.), dandogli il titolo di rex Anglorum Saxonum. Una storia ricca di aneddoti, a cui si aggiungono molti record e tante prime volte.

adv-611

La metropolitana ad esempio è la più antica del mondo con i suoi 402 chilometri di rotaie e 270 stazioni. Anche il primo semaforo vede la luce proprio sotto un cielo nebuloso nell’anno 1868. E probabilmente il clima uggioso favorisce l’invenzione dell’ombrello, che risale al 1750 da Jonas Hanway.  Si aggiunge il cappello a cilindro ideato nel 1797 dalla mente di John Hetherington, che viene anche condannato a pagare una multa per averlo indossato disturbando la quiete:  «Comparendo su una pubblica strada e indossando sulla testa un’alta struttura di splendente lucentezza, calcolata per spaventare le persone timorose».

Viene aperto persino un sexy shop nel 1732 dalla lungimirante   Constantia Philips e sarebbe interessante vedere e confrontare le antiche creazioni con gli attuali sexy toys.

Inoltre, sempre da un inglese John Logie Baird, viene realizzato il primo televisore nel 1825 e poi perfezionato. Anche la locomotiva a vapore, inizia ad avanzare dal 1804, per opera dell’ingegnere inglese Richard Trevithick.  

Altra curiosità strana, riguarda la città che ha due sindaci. Infatti, essendo divisa in due Contee la City of London più antica e, la Greater London, che comprende l’area urbana,  vengono divisi i compiti in due autorità. Senza contare che a Londra si parlano circa trecento lingue e sono presenti un’ottantina di miliardari. Ed è considerata molto Green per la grande presenza di parchi e alberi. Una vera foresta.

Per ultimo e particolarmente bizzarro, sembra che sia vietato morire nel Palazzo di Westminster  (Houses of Parliament) ritenuto Illegale. Perché questa eventualità richiederebbe dei funerali costosi di Stato. Quindi, in caso di malori, meglio spostarsi altrove. E se proprio non si dovesse raggiungere l’uscio venendo meno fra le storiche mura, niente timori sulle ripercussioni, tanto male male che vada non si può morire due volte. I Reali se ne  facciano una ragione e provvedano a malincuore all’illegale e triste funerale.

TAG: ANGLOSASSONI, CAPPELLO A CILINDRO, CLAUDIO, Corona Inglese, curiosità, Elisabetta II, impero romano, invenzioni, LOCOMOTIVA A VAPORE, LONDON BRIDGE, Londra, OMBRELLO, PALAZZO WESTMINSTER, PONTI, SASSONI, SIMBOLI, Storia, TOWER BRIDGE
adv-17
Articoli Correlati