fbpx
adv-111
<< ESTERI

Afghanistan: civili in fuga, 10 persone sono rimaste uccise nel caos

| 17 Agosto 2021 | ESTERI

Migliaia di afghani si sono riversati all’aeroporto di Kabul e hanno cercato di imbarcarsi sui voli internazionali per fuggire dal Paese, mentre la città è in preda al caos dopo la conquista della capitale da parte dei talebani. Fonti del Pentagono rendono nota la sospensione di tutti i voli civili e militari dall’aeroporto e riferiscono dell’uccisione di due uomini armati presenti nello scalo aereo da parte dei soldati Usa.

Almeno 10 persone sono rimaste uccisenel caos all’aeroporto di Kabul dopo che una folla di migliaia di persone si è riversata nell’area con la speranza di lasciare il Paese. Lo riferisce il canale afghano Tolo News. Nello scalo preso d’assalto sono stati sparati dei colpi e ne è seguita una fuga precipitosa, che ha causato vittime. Alcuni testimoni oculari hanno detto che 10 persone sono rimaste ferite.

In un video diffuso su Facebook si vedrebbero almeno tre persone, tra cui una donna dall’aspetto occidentale, distesi a terra in prossimità della pista dell’aeroporto. I corpi sarebbero immobili ma non si vedrebbero tracce di sangue. Potrebbero essere stati travolti dalla folla, ma non ci sono certezze.

L’Independent ha mostrato un video girato da un cellulare che mostra la folla che fugge in preda al panico al suono degli spari, fra cui una raffica di mitragliatrice, presumibilmente sparati in aria dai militari Usa, che hanno preso il controllo dello scalo. Il video è stato girato durante la scorsa notte.

Almeno due persone aggrappate a un aereo militare cargo Usa Boeing C-17 sarebbero precipitate a terra da centinaia di metri d’altezza dopo il decollo dell’aereo. Alcuni testimoni avrebbero parlato di persone cadute in volo, come sembrano dimostrare le immagini di diversi video diffusi sui social media.

Le forze statunitensi hanno infatti sparato in aria all’aeroporto di Kabul, mentre le migliaia di afghani invadevano le piste. A riferirlo sarebbe un testimone alla Afp: “Ho molta paura. Sparano colpi in aria. Ho visto una ragazza che veniva schiacciata e uccisa”.

Diverse compagnie aeree stanno deviando le rotte dei loro voli, evitando lo spazio aereo dell’Afghanistan. Almeno tre le compagnie che lo hanno già fatto: l’americana United Airlines, e le emiratine Emirates e FlyDubai, scrive la Cnn, che dice di aver consultato anche altre compagnie, comprese Virgin Atlantic, British Airways e Qatar Airways, che finora non hanno risposto. Un portavoce dell’indiana Air India ha detto che la situazione viene “monitorata”.

Intanto la Turkish Airlines ha annunciato la sospensione di tutti i suoi volicommerciali da e per l’aeroporto internazionale di Kabul. La compagnia aerea turca fa sapere che intende comunque proseguire eventuali voli di rimpatrio, in coordinamento con le autorità di Ankara. Un aereo con a bordo 324 persone evacuate dall’Afghanistan è atteso nel primo pomeriggio all’aeroporto di Istanbul.

Entro la fine della giornata è in programma il primo round di evacuazione aerea dei cittadini francesi da Kabul organizzato dall’esercito francese tra la sua base negli Emirati e la capitale afghana. Lo ha annunciato il Ministro delle Forze armate della Francia, Florence Parly. “Abbiamo in programma di effettuare la prima rotazione entro la fine di lunedì”, ha detto il ministro a radio France Info, aggiungendo che ci sono “diverse decine” di francesi da evacuare, così come “persone che sono sotto la nostra protezione”.

Mentre nel corso della notte è iniziata l’evacuazione dell’ambasciata tedesca a Kabul. Lo ha scritto la Dpa, che ha annunciato l’atterraggio di alcuni dipendenti della sede diplomatica a Doha, a bordo di un aereo americano.

L’esercito tedesco è arrivato in Afghanistan con la missione di trasportare via i cittadini tedeschi dal Paese riconquistato dai talebani. Decollati dalla Bassa Sassonia, i primi due velivoli del tipo A400M della Budeswehr sono arrivati a Kabul, ma la missione di evacuazione è stata rinviata per il caos nello scalo aeroportuale.

Intanto i talebani che hanno preso il potere nella capitale dell’Afghanistanhanno lanciato un nuovo video in cui il vicecapo promette “serenità” alla nazione e di occuparsi dei bisogni della gente. “Questa è l’ora della prova. Noi forniremo i servizi alla nostra nazione, daremo serenità alla nazione intera e faremo del nostro meglio per migliorare la vita delle persone”, dice nel video, citato dalla Bbc, il mullah Baradar Akhund.

Intanto Giorgio Mulè, il Sottosegretario alla Difesa, ha dichiarato ad Agorà Estate che “l’Italia sta facendo un’azione straordinaria dal punto di vista delle Forze armate e della Difesa. I nostri militari hanno lavorato giorno e notte per mettere in sicurezza i dipendenti dell’ambasciata e fare in modo che il personale italiano e afghano con le loro famiglie possano rientrare in Italia. In questo momento la priorità, l’obbligo morale e politico è quello di mettere in sicurezza le persone“.

TAG: Afghanistan, guerra, Kabul, USA
adv-170
Articoli Correlati
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com