fbpx
adv-702
<< ESTERI

Continuano le proteste dei palestinesi contro lo sfollamento forzato

| 6 Maggio 2021 | ESTERI

Martedì, le forze israeliane hanno fatto irruzione nel quartiere di Sheikh Jarrah di Gerusalemme Est occupata per la seconda notte, spruzzando acqua puzzola, un tipo di acque luride chimicamente potenziato, e aggredendo fisicamente residenti e manifestanti di solidarietà.

Diversi palestinesi sono stati arrestati, tra cui Tala Obeid, Omar al-Khatib e Mahmoud Nabil al-Kurd, le cui famiglie rischiano lo sfollamento dalle loro case nella Gerusalemme est occupata. Al-Kurd insieme ad un altro palestinese è stato rilasciato mercoledì mattina, ma la detenzione di al-Khatib, un attivista locale, è stata prolungata.

I palestinesi hanno protestato contro lo sfollamento forzato di persone nel quartiere di Sheikh Jarrah a seguito di un’ordinanza del tribunale israeliano. Il tribunale distrettuale israeliano di Gerusalemme est ha approvato la decisione di liberare sei famiglie palestinesi dalle loro case a maggio a favore dei coloni israeliani. La stessa corte ha stabilito che altre sette famiglie a Sheikh Jarrah lasceranno le loro case entro il 1° agosto.

adv-332

I palestinesi temono che faccia parte di uno sforzo continuo da parte dei coloni israeliani per prendere il controllo delle case palestinesi nel quartiere di Sheikh Jarrah.

Un video in cui un colono tenta di impossessarsi di una casa palestinese a Sheikh Jarrah sabato ha provocato ulteriore indignazione.

Lunedì, almeno 20 palestinesi sono rimasti feriti in una rissa dopo che la polizia israeliana ha preso d’assalto una manifestazione di solidarietà con i residenti di Sheikh Jarrah, che Israele ha conquistato nel 1967 e annesso con una mossa non riconosciuta dalla maggior parte della comunità internazionale.

Dal 1956, un totale di 37 famiglie palestinesi hanno vissuto in 27 case nel quartiere, comprese 28 famiglie di rifugiati che sono state etnicamente ripulite dalle loro case a Jaffa e Haifa nel 1948.

Tuttavia, i coloni ebrei illegali hanno cercato di espellerli sulla base di una legge approvata dal parlamento israeliano nel 1970.

Sheikh Jarrah è a pochi passi dalla Porta di Damasco della Città Vecchia, una piazza popolare tra i palestinesi soprattutto durante il mese di digiuno del Ramadan. Le ultime proteste seguono giorni di manifestazioni dopo che la polizia israeliana ha bloccato la piazza e un gruppo israeliano di estrema destra ha marciato nelle aree cantando “morte agli arabi”.

La polizia ha soffocato quelle proteste con granate assordanti, cannoni ad acqua e acqua puzzolente prima di rimuovere definitivamente le barriere.

TAG: forze israeliane, Gerusalemme Est, Palestina, proteste
adv-375
Articoli Correlati