adv-225
<< CULTURA

Da Dante a Morandi, passando per Modigliani e Ligabue: l’Emilia Romagna riparte dalla cultura con le grandi mostre delle sue Città d’Arte

| 28 Aprile 2021 | CULTURA

L’Emilia-Romagna si fa trovare pronta alla riapertura di musei, mostre e teatri con un’ampia proposta culturale e grandi mostre e Festival a cui si può accedere in totale sicurezza. A fare da palcoscenico a questi appuntamenti sono le città d’arte. Parma, capitale della cultura, apre diverse mostre in contemporanea dedicate a Correggio, Modigliani, Fornasetti e Ligabue. Le opere di Ligabue sono in mostra anche a Ferrara. La mostra di Arnaldo Pomodoro è a Soliera (Modena), mentre Piacenza dedica una rassegna a Raffaello.

A Reggio Emilia torna il Festival della fotografia europea, a Bologna riaprono le mostre dedicate a Corcos, Morandi, Samorì e torna Art City. Al Mic di Faenza riapre l’antologica su Alfonso Leoni, s’indaga l’arte del Trecento con le mostre celebrative di Dante nei 700 anni della sua morte a Forlì e a Ravenna. A Rimini riaprono i Palazzi dell’Arte con ‘Convivium’ a cura di Annamaria Bernucci con i lavori di Francesco Bocchini, Vittorio D’Augusta, Luca Giovagnoli, Marco Neri, Nicola Samorì, e ‘Magna Carta’ con le opere recenti di Denis Riva.

Fino al 30 maggio, a Palazzo Tarasconi di Parma la mostra ‘Ligabue e Vitaloni. Dare voce alla natura’ dedicata ad Antonio Ligabue, presenta 83 dipinti e quattro sculture dell’artista

adv-631

La Fondazione Magnani-Rocca di Mamiano di Traversetolo riapre il 30 aprile, con le opere di Amedeo Modigliani dal Musee de Grenoble.

Mostre, installazioni, conferenze, incontri, workshop, proiezioni e spettacoli per la XVI Edizione del festival Fotografia europea dal 21 maggio al 4 luglio in diverse location a Reggio Emilia, sul tema ‘Sulla terra e sulla luna / fate largo ai sognatori!’.

Fino al 23 maggio Mambo ospita la mostra ‘RE-COLLECTING. Morandi racconta. Tono e composizione nelle sue ultime nature morte’ con dieci lavori relativi all’ultima stagione della ricerca artistica del pittore bolognese.

C’è tempo fino al 27 giugno per visitare a Palazzo dei Diamanti a Ferrara ‘Antonio Ligabue. Una vita d’artista’. La mostra, curata da Vittorio Sgarbi e Marzio Dall’Acqua, documenta tutta l’attività dell’artista emiliano attraverso oltre cento opere, tra dipinti, sculture e disegni, alcuni mai esposti sinora. Piccola, ma preziosa è l’esposizione dal titolo ‘Boldini. Dal disegno al dipinto’ al Castello Estense fino al 6 giugno, dedicata al tema della genesi del ritratto femminile.

TAG: Emilia Romagna, Musei, pittura
adv-250
Articoli Correlati