adv-20
<< ESTERI

Firmato l’articolo di impeachment contro Donald Trump

| 15 Gennaio 2021 | ESTERI

Il processo per impeachment al presidente Donald Trump potrebbe iniziare il giorno dell’inaugurazione, proprio mentre il democratico Joe Biden ha prestato giuramento in una fine sempre più straordinaria al mandato del presidente sconfitto alla Casa Bianca.

I tempi non sono fissati e dipendono in larga misura da quando la presidente della Camera Nancy Pelosi deciderà di trasmettere l’articolo di impeachment al Senato. I democratici che sperano di evitare di interrompere l’inaugurazione di Biden hanno suggerito di trattenersi fino a quando il nuovo presidente non avrà la possibilità di far funzionare la sua amministrazione.

Quello che è chiaro è che il processo sarà diverso da qualsiasi altro nella storia della nazione, il primo per un presidente non più in carica. E, politicamente, forzerà una resa dei conti tra alcuni repubblicani che sono stati al fianco di Trump durante la sua presidenza e gli hanno ampiamente permesso di diffondere falsi attacchi contro l’integrità delle elezioni del 2020.

“L’unico percorso per qualsiasi riunificazione di questo paese spezzato e diviso è far luce sulla verità”, ha detto il rappresentante Madeleine Dean, D-Pa., che servirà come responsabile dell’impeachment.

“Questo è ciò che è stato il voto di impeachment. Ecco di cosa parlerà il processo al Senato”.

Trump è stato messo sotto accusa mercoledì dalla Camera per il mortale assedio al Campidoglio, l’unico presidente nella storia degli Stati Uniti per due volte messo sotto accusa, dopo che una folla pro-Trump ha fatto irruzione nell’edificio. L’attacco ha lasciato la capitale della nazione, e altre importanti città, in condizioni di massima sicurezza tra le minacce di maggiore violenza intorno all’inaugurazione.

Il leader repubblicano del Senato Mitch McConnell è aperto a considerare l’impeachment, avendo detto ai soci che ha chiuso con Trump, ma non ha segnalato come voterebbe.

Il leader repubblicano ha una grande influenza nel suo partito anche se la convocazione del processo sarà tra i suoi ultimi atti come leader della maggioranza. Due nuovi senatori georgiani, entrambi democratici, dovranno giurare in carica lasciando la camera divisa 50-50. Ciò punta la maggioranza ai Democratici una volta che Kamala Harris entrerà in carica, poiché il vicepresidente è un tie-break.

Nessun presidente è mai stato condannato al Senato e ci vorrebbero due terzi dei voti contro Trump, un ostacolo estremamente alto. Ma non è fuori dal regno delle possibilità, soprattutto perché le multinazionali e i ricchi donatori politici prendono le distanze da Trump e dai repubblicani che hanno sostenuto il suo tentativo di ribaltare le elezioni.

Almeno quattro senatori repubblicani hanno espresso pubblicamente gravi preoccupazioni per le azioni di Trump, e altri lo dicono in privato.

Secondo la procedura del Senato, il processo inizierà subito dopo che la Camera avrà consegnato l’articolo di impeachment. Ciò potrebbe significare iniziare alle 13:00 del giorno dell’inaugurazione. La cerimonia al Campidoglio inizia a mezzogiorno.

La Pelosi non ha detto quando farà il passo successivo per trasmettere l’articolo di impeachment, unica accusa di istigazione all’insurrezione. Dopo il primo impeachment di Trump, nel 2019, ha trattenuto gli articoli per un po ‘di tempo per preparare il terreno all’azione del Senato.

Biden ha detto che il Senato dovrebbe essere in grado di dividere il suo tempo e fare entrambe le cose: tenere il processo e iniziare a lavorare sulle sue priorità, inclusa la rapida conferma dei suoi candidati al governo.

Il giorno dell’inaugurazione, il Senato in genere conferma alcuni membri del gabinetto del nuovo presidente, in particolare i funzionari della sicurezza nazionale. La scelta di Biden di Avril Haines come direttore dell’intelligence nazionale sarà ascoltata venerdì dal Senate Intelligence Committee.

“Stiamo lavorando con i repubblicani per cercare di trovare un percorso in avanti”, ha detto l’ufficio del leader democratico del Senato Chuck Schumer.

Con il Campidoglio assicurato da truppe armate della Guardia Nazionale dentro e fuori, la Camera ha votato mercoledì 232-197 per mettere sotto accusa Trump. Il procedimento si è svolto alla velocità della luce, con i legislatori che hanno votato solo una settimana dopo che violenti lealisti pro-Trump hanno preso d’assalto il Campidoglio, incitati dalle richieste del presidente di “combattere come un inferno” contro i risultati delle elezioni.

Dieci repubblicani sono fuggiti da Trump, unendosi ai Democratici che hanno detto che doveva essere ritenuto responsabile e avvertito minacciosamente di un “pericolo chiaro e presente” se il Congresso lo avesse lasciato senza controllo prima dell’inaugurazione di Biden il 20 gennaio. È stata l’impeachment presidenziale più bipartisan dei tempi moderni.

L’insurrezione del Campidoglio ha sbalordito e fatto arrabbiare i legislatori, che sono stati mandati in cerca di sicurezza mentre la folla scendeva, e ha rivelato la fragilità della storia della nazione di trasferimenti pacifici di potere.

Rintanato alla Casa Bianca a guardare il procedimento in TV, Trump ha successivamente rilasciato una dichiarazione video in cui non ha menzionato affatto l’impeachment, ma ha fatto appello ai suoi sostenitori affinché si astengano da qualsiasi ulteriore violenza o interruzione dell’insediamento di Biden.

“Come tutti voi, sono rimasto scioccato e profondamente rattristato dalla calamità al Campidoglio la scorsa settimana”, ha detto, la sua prima condanna dell’attacco. Ha detto: “La violenza della mafia va contro tutto ciò in cui credo e tutto ciò che rappresenta il nostro movimento. Nessun mio vero sostenitore potrebbe mai mancare di rispetto alle forze dell’ordine. “

Trump è stato messo sotto accusa per la prima volta dalla Camera nel 2019 per i suoi rapporti con l’Ucraina, ma nel 2020 il Senato ha votato per l’assoluzione. Questa volta deve affrontare l’impeachment come leader indebolito, avendo perso la propria rielezione e la maggioranza repubblicana del Senato.

Nel sostenere gli “alti crimini e misfatti” richiesti dalla Costituzione, la risoluzione di quattro pagine sull’impeachment si basa sulla retorica incendiaria di Trump e sulle falsità che ha diffuso sulla vittoria elettorale di Biden, anche in una manifestazione vicino alla Casa Bianca il giorno dell’attacco del 6 gennaio al Campidoglio.

La risoluzione dell’impeachment ha anche lo scopo di impedire a Trump di candidarsi di nuovo.

Un ufficiale di polizia del Campidoglio è morto per le ferite riportate durante la rivolta e la polizia ha sparato e ucciso una donna durante l’assedio. Altre tre persone sono morte in quelle che le autorità hanno definito emergenze mediche. La rivolta ha ritardato il conteggio dei voti del collegio elettorale che è stato l’ultimo passo per finalizzare la vittoria di Biden.

Dieci legislatori repubblicani, tra cui la leader del GOP della Camera di terzo grado Liz Cheney del Wyoming, hanno votato per mettere sotto accusa Trump, fendendo la leadership repubblicana e il partito stesso. Ha detto che “non c’è mai stato un tradimento più grande da parte di un presidente” del suo ufficio.

La solida popolarità del presidente presso i componenti dei legislatori del GOP aveva ancora una certa influenza e la maggior parte dei repubblicani alla Camera ha votato per non mettere sotto accusa.

La sicurezza è eccezionalmente stretta al Campidoglio, con alte recinzioni intorno al complesso. Mercoledì sono stati richiesti screening con metal detector per i legislatori che entravano nella camera della Camera, dove una settimana prima alcuni di loro si erano rannicchiati all’interno mentre la polizia, con le pistole estratte, barricò la porta ai rivoltosi.

Il disegno di legge sull’impeachment attinge alle false dichiarazioni di Trump sulla sua sconfitta elettorale a Biden. I giudici di tutto il paese, inclusi alcuni nominati da Trump, hanno ripetutamente respinto i casi che sfidavano i risultati delle elezioni e l’ex procuratore generale William Barr, un alleato di Trump, ha affermato che non c’erano segni di frode diffusa.

Mentre alcuni hanno messo in dubbio l’impeachment del presidente così vicino alla fine del suo mandato, ci sono precedenti. Nel 1876, durante l’amministrazione di Ulysses Grant, il segretario alla guerra William Belknap fu messo sotto accusa dalla Camera il giorno in cui si dimise, e il Senato convocò un processo mesi dopo. È stato assolto.

TAG: Casa Bianca, impeachment, inaugurazione di Biden, Trump, USA
adv-586
Articoli Correlati